Festival Organistico, concerto di Jacob

- Cultura Spettacolo - Gli appuntamenti - Comunicato stampa

Scrivono gli organizzatori: Terzo appuntamento della terza edizione del Festival Organistico Internazionale “Le Grazie”, promosso dalla Provincia dei Frati Minori del Sannio e dell’Irpinia, con la direzione artistica del Maestro Antonio Caporaso. Il concerto, ad ingresso gratuito, si terrà alle ore 19.00 di sabato 9 dicembre, presso la Basilica della Madonna delle Grazie di Benevento, al termine della S. Messa prefestiva delle ore 18.00.

Stavolta in città si esibirà l’organista Matthias Jacob, insignito del titolo di “Direttore della Musica Sacra” per i suoi meriti di promozione della musica sacra contemporanea. Proveniente da Potsdam, città poco distante dalla capitale tedesca, il Maestro Jacob, ci farà dono di alcune tra le pagine più belle della letteratura organistica.

Il concerto si aprirà con la Fantasia in Sol Maggiore BWV572 di Johann Sebastian Bach, nota anche come Pièce d’Orgue. Idealmente dedicato al tipico organo barocco francese, il brano si divide in tre sezioni: Très vitement, in stile toccatistico, Grave, la cui scrittura polifonica a cinque voci procede in maniera solenne sino a giungere al Lentement, dove gli arpeggi modulanti conducono alla robusta conclusione. Sempre di Bach, il preludio al corale “Vieni, ora, salvatore dei pagani” BWV659, una pagina del periodo d’Avvento contenuta nella raccolta dei 18 corali dell’autografo di Lipsia nella quale, la melodia ornata, il cantus firmus, viene sorretta dal pedale che procede in modo ostinato. A chiudere la prima parte del concerto, il Preludio e Fuga in Sol Maggiore, op.37 n.2 di Felix Mendelssohn-Bartholdy, composizione del 1837, il cui preludio procede con andamento da pastorale, mentre la fuga presenta un tema severo. Una breve riflessione sul periodo d’Avvento a cura del rettore della basilica, Fr. Davide Panella, apre alla seconda parte del concerto. Una composizione di Max Reger, dal titolo Weihnachten op.145 n.3, tratta dai Sieben Orgelstücke, i sette brani per organo scritti tra il 1915 ed il 1916, vede una raffinata elaborazione del canto tradizionale natalizio; una dolce ed intima preghiera sulle note dell’Astro del ciel. La Fantasia in La Maggiore di César Franck, che insieme al Cantabile ed alla Pièce Héroique formano la raccolta denominata Trois Pièces pour grand orgue, sembra esprimere il carattere libero dell'improvvisazione. Essa si basa su due temi intrisi di un sentimento di riflessione e di meditazione, reso più intimo e pungente dal pianissimo.

Ancora Reger con il brano Introduzione e Passacaglia in re minore per chiudere il concerto. La breve e vigorosa Introduzione di sole 15 battute, caratterizzata da sequenze accordali, apre ad un tema di Passacaglia affidato al pedale con sonorità appena percettibili, sul quale, ad ogni sua ripetizione e con procedere sempre più incalzante, si presentano i vari disegni ritmici che conducono al fortissimo finale.