Al via a S. Lorenzo 'Contaminazioni'

- Cultura Spettacolo - Gli appuntamenti - Comunicato stampa

Scrivono gli organizzatori: Sabato 19 maggio 2018 alle ore 20.00 presso il convento S. Maria della Strada di San Lorenzo Maggiore, si terrà l’evento “Contaminazioni” con il concerto del gruppo “Emian paganfolk”. L’evento è promosso dall’Associazione “A. Lamparelli” in collaborazione con il Comune di San Lorenzo Maggiore, la regione Campania – Assessorato allo sviluppo e promozione del turismo nell’ambito del POC Campania 14-20. “Contaminazioni” è il nome scelto per questo evento che vuole portare i partecipanti in un altro tempo, per rivivere insieme la bellezza della cultura medievale.

«Il Medioevo è passato alla storia come il periodo dei secoli bui. Nessuno, però, mi ha spiegato chi era stato a spegnere la luce». Con queste parole il regista e attore Luciano De Crescenzo ha colto l'idea di Medioevo. Un’epoca caratterizzata non solo da momenti negativi ma anche dal periodo d’oro delle città europee, dalla nascita del Sacro Romano Impero, dalla nascita delle Signorie. ll Medioevo è stato un periodo fertilissimo che ha lasciato in eredità all’età moderna più di quanto possiamo immaginare: dalle università alle banche, agli oggetti più comuni di cui facciamo uso ancora oggi come la carta, la forchetta, gli occhiali – senza dimenticare, tra le cose più importanti, la cultura, l’arte, la musica. Per celebrare tutto questo è stata scelta come protagonista di “Contaminazioni” la band “Emian paganfolk”.

Dalla cultura dell'area Celtica a quella del Nord Europa, passando per Ballate Medievali e Canti Sciamanici: la musica degli EMIAN è una sintesi tra linguaggi folk nordeuropei e mediterranei, un'ammaliante canto che rapisce lo spettatore, accompagnandolo su cime innevate, in boschi incantati e lungo fiordi scandinavi, per ritrovare, infine, nell'Io più profondo, un sentore arcaico e selvaggio che l'uomo ormai ha perso da tempo, il tutto in perfetta sintonia con il Cosmo. La band nasce il 21 dicembre 2011 ed esprime attraverso la propria musica un'adesione a scelte di vita ancestrali, lontana dalla frenesia contemporanea e vicina a valori antichi e naturalistici.

L’evento sarà arricchito da una mostra fotografica e da degustazioni di prodotti tipici a cura delle aziende locali. Un viaggio nella musica e nel folklore locale ambientato nella bellissima cornice del convento S. Maria della Strada di San Lorenzo Maggiore, ristrutturato recentemente e fiore all’occhiello della comunità laurentina. Il Convento, sito in Località Piana, rappresenta un complesso monumentale unico che, con i suoi spazi ed i suoi volumi, costituisce un’emergenza storica, architettonica e monumentale di assoluta rilevanza; un impianto che per posizione geografica, visibilità ed accessibilità, si connota come punto riferimento non solo per la comunità locale, ma per tutta la Valle Telesina. Non ci resta che darvi l’appuntamento a sabato 19 maggio, per vivere insieme un viaggio nel passato.