L'ex prefetta di Benevento Paola Galeone ai domiciliari: proseguono le indagini

- Cronaca IlVaglio.it
Paola Galeone
Paola Galeone

Paola Galeone, a capo della prefettura di Cosenza, dopo aver svolto l'identico compito per 4 anni in quella di Benevento, è stata arrestata, su ordine della Gip Letizia Benigno: è accusata dalla procura cosentina del reato di induzione indebita a dare o promettere utilità. Come già abbiamo riportato (leggi sul Vaglio.it), dopo che la Gazzetta del Sud ne aveva dato notizia, è indagata per aver intascato indebitamente 700 euro, per una fattura falsa di 1220 che avrebbe chiesto a un'imprenditrice di Cosenza, Cinzia Falcone, precedentemente contattata

Per l'accusa era rimasta non spesa una parte di alcuni fondi a disposizione dela prefetta. Da qui la proposta illecita, fatta prima di Natale, per la loro spartizione: 700 euro alla Galone il resto all'imprenditrice. Falcone però ha temestivamente denunciato tutto alla squadra mobile di quel capoluogo che ha filmato l'incontro tra le due per la dazione avvenuto il 28 dicembre scorso in un bar, nei pressi della Prefettura. All'uscita dopo aver ricevuto il denaro la prefetta ha trovato la Polizia. Dopo essere stata messa in aspettativa, Paola Galeone è stata oggi destinataria del provevdimento di arresto presso un proprio domicilio a Taranto, città di residenza.

Le indagini sono state condotte dal pm Giuseppe Visconti Il gip che ha emesso la misura Letizia Benigno di Cosenza. Cinzia Falcone, presiede un'associazione cosentina, Animed, per la tutela dei diritti delle donne.
Paola Galeone è stata prefetta di Benevento per 4 anni dal 2014 al 2018.