Giallo, il colore del sospetto, come quello dei sindaci telesini: anche a noi i sostegni per la crisi da coronavirus

- Politica Istituzioni IlVaglio.it
Floriano Panza
Floriano Panza

La mappa geografica dei contagi la si può osservare (purtroppo) ovunque, quella delle doglianze solo in quegli specifici comprensori territoriali che, colpiti dalla sindrome di Calimero, hanno già provveduto a tracciare la loro condizione sportiva ritraendosi di “serie B” (peraltro categoria solo in via temporanea cadetta e comunque foriera di soddisfazioni per il Benevento calcio).

In un contesto economico che registra difficoltà non da poco e soprattutto non circoscritte per area ma decisamente 'democratiche', abbiamo sindaci in Valle Telesina che ritengono opportuno affidare al Prefetto il loro grido d’allarme ritenendo – come l’ex democristiano Floriano Panza, di Guardia Sanframondi – cosa buona e giusta assegnare ai comuni sanniti in qualche modo interessati dal contagio la qualifica di ‘zona gialla’ (con riferimento al Decreto precedente quello della chiusura delle scuole), perché non si vede “la differenza tra l’intero territorio dell’Emilia Romagna ed un contesto conclamato come il Sannio ed in particolare questa parte del Sannio” (ed in particolare il suo comune di Guardia Sanframondi, invero…).

Con un virus che appunto non guarda in faccia a nessuno e attecchisce dove può, determinando ovunque conseguenze pesanti (anche in termini economici, è ovvio) sia pure differenti in rapporto alla ampiezza della sua diffusione e quindi alle restrizioni adottate, il pensiero di alcuni primi cittadini si eleva fino ad accarezzare “il sospetto che se le norme appena emanate sono la premessa dei futuri provvedimenti economici, tante parti del sud già colpite dal virus resteranno candidamente fuori dagli eventuali sostegni”.

E sì: va bene che la salute pubblica viene prima di tutto, ma non va affatto disdegnata - come tale posizione evidenzia - la ‘monetizzazione’ del disagio, che a quanto pare non dovrà essere, questa sì, di “serie B”.
Perché la stessa in fondo finanzi la politica: dove ci sono (ci saranno) risorse, ci sarà paternità delle risorse a far lievitare, in termini di consenso e apprezzamento anche elettorale, il ruolo istituzionale di chi s'è battuto mediaticamente per intercettarle.