Cominciano a fioccare le 'multe del giorno dopo', su automobilisti e commercianti

- Cronaca IlVaglio.it

Il Comando della Polizia Municipale ha attivato dallo scorso weekend un nuovo modo per contrastare le violazioni di legge nel corso delle ore notturne per la movida, in centro storico,ma non solo (visto che stavolta colpito è stato anche il rione Libertà).

I vigili urbani, dunque, in borghese, pattugliano le zone maggiormente frequentate e rilevano, senza però procedere alla contestazione immediata, le infrazioni alle leggi e regolamenti.

Come mai non lo fanno subito? "Per motivi di Ordine Pubblico": è stato considerato più prudente, dal Comiune di Benevento, evitare le contestazioni immediate ai responsabili in quei contesti molto affollati e spesso troppo euforici...

Ciò premesso, per le violazioni al Codice della Strada, si procederà a notifica a mezzo raccomandata con l'aggravio per il destinatario dei costi di spedizione della stessa.

Per le violazioni alle leggi e ai regolamenti si procederà nello stesso modo, salva la possibilità di notifica personalmente all'esercente nei giorni successivi.

E veniamo ai primi dati: nel corso dell’ultimo servizio effettuato, ha comunicato il dirigente comandante della Polizia Municipale di Benevento, Giuseppe Moschella, "sono state rilevate 28 infrazioni al Codice della strada ed è stato notificato (il giorno successivo) un verbale di accertamento di violazione alla legge n.447 del 26.10.1995 (legge quadro sull’inquinamento acustico), dell’importo di €.1.032,00, al titolare di un esercizio commerciale che, nella tarda serata, in via Napoli, angolo via Nazareno Cosentini effettuava, nello spazio antistante il suo pubblico esercizio, intrattenimenti e spettacoli musicali (karaoke) senza aver presentato al Comune la documentazione di previsione di impatto acustico ai sensi dell’art.8, comma 2, della legge 447/95".

Riusciranno quelle che potremmo definire "le multe del giorno dopo" a limitare le infrazioni commesse, fino a notte inoltrata, durante la movida e che da anni formano oggetto di tante lamentele e proteste?

A dolersi sono soprattutto i residenti nelle parti del centro storico, perlopiù ai lati del Corso Garibaldi, dove maggiormente sono concentrati i locali notturni di intrattenimento e di vendita di bevande alcoliche.