Benevento - Juve Stabia 1-0 - Pure giocando in 10 la Strega vince il campionato

- Sport IlVaglio.it
Inzaghi , Vigorito e Foggia fanno festa per la Serie A riconquistata
Inzaghi , Vigorito e Foggia fanno festa per la Serie A riconquistata

L'incredibile voglia di protagonismo dell'arbitro Marinelli di Tivoli - che al 25° del primo tempo ha espulso Caldirola, reo - forse - di averlo mandato a quel paese da una trentina di metri di distanza - non ha impedito allo squadrone di mister Inzaghi e di patron Vigorito di battere per 1-0 la modesta Juve Stabia. Un successo che ha significato la matematica conquista - con sette giornate di anticipo - del primato assoluto del campionato di Serie B e la promozione aritmetica in Serie A. Questa la classifica, con altri soli 21 punti in palio: Benevento 76 punti, Cittadella e Crotone 52.

La gara, decisamente falsata dall'inopinata decisione arbitrale, è stata caratterizzata nel primo tempo da un paio di paratone di Montipò che ha impedito ai sanniti di andare sotto. Ma probabilmente c'era un rigore sullo storico mediano del Benevento Del Pinto, non fischiato.

Nella ripresa, al netto di un altro miracolo di Montipò, i cambi giallorossi hanno deciso la gara con una superba rete di Sau al 70°, dopo un bell'assist di Schiattarella. Raggiunto il vantaggio, il Benevento non solo non ha più patito l'uomo in meno, ma ha avuto varie altre occasioni per arrotondare il vantaggio.

Al fischio finale, grande festa in campo di calciatori, presidente, dirigenti, allenatore e staff tenico con un maglietta celebrativa della seconda promozione dei sanniti nella massima divisone e festa per le strade della città fino a tarda notte.

Il Tabellino

Benevento: Montipò; Maggio, Volta, Caldirola, Letizia; Hetemaj, Schiattarella, Del Pinto (26°, Tuia); Insigne (68°, Tello), Moncini (68° Sau), Improta (80°, Barba). A disposizione: Manfredini, Gori, Rillo, Gyamfi, Kragl, Basit, Di Serio, Coda. Allenatore: Filippo Inzaghi.

Juve Stabia: Provedel; Vitiello, Tonucci, Fazio, Mallamo (57°, Bifulco,; Calvano (67°, Addae), Calò (80°, Melara), Elia; Di Mariano (67’ Di Gennaro), Forte, Canotto (80°, Rossi). A disposizione: Russo, Allievi, Troest, Mastalli, Mezavilla, Della Pietra, Izco. Allenatore: Fabio Caserta.
Arbitro: Livio Marinelli di Tivoli.

Ammoniti: Insigne, Volta, Tonucci, Elia .
Espulso: Caldirola.