Passeggia ad Ascoli (2-4) il Benevento e chiude al primo posto con 86 punti: è record

- Sport di Il Vaglio.it
Piergraziano 'Ghigo' Gori
Piergraziano 'Ghigo' Gori

Ci mette 25 minuti il super Benevento di Pippo Inzaghi, squadra dominatrice del campionato di Serie B, per prendere le misure del modestissimo Ascoli e piegarlo con una prestazione che ha ricordato una delle migliori del torneo. Il risultato finale è stato 2-4, ma i sanniti hanno chiuso il discorso già nel primo tempo, terminato 0-3. Notevole la prestazione di Sau, migliore in campo, ma, nel lodare stasera tutta la squadra, vanno rimarcate anche quelle di Improta, autore di due assist, Schiattarella e del giovanissimo Rillo, partito titolare e confermatosi come perfettamente adatto alla categoria.

Di Sau la prima marcatura, al 25° nasce da un una palla riconquistata da Gyamfi che l'aveva persa. Il ghanese lancia Insigne, bel cros al centro dove Improta di testa serve Sau, stop pregevole, tiro e gol: 0-1.
Al 32° Schiattarella batte una punizione per l'accorrente Improta, altro bel passaggio smarcante per Barba che, sotto misura di testa, marca la rete dello 0-2.

Al 45° nuova azione ubriacante di Sau in area marchigiana, Il sardo smarca Insigne che solo davanti al portiere Leali non sbaglia: 0-3.

I marchigiani sono a rischio spareggio playout ma anche completamente in balia del Benevento. Una sorprendente topica di Maggio (tra i migliori giallorossi della stagione) però li rimette in partita. Con un folle passaggio laterale nella propria area, il capitano snarca Trotta che tira. Gori si supera e respinge ma nulla può sulla successiva robattuta di Morosini.

E qui una segnalazione particolare per il portierono giallorosso è obbligatoria. Ha giocato stasera la prima partita di questo torneo, a 40 anni compiuti, e a difesa della porta di una squadra dove ha militato per dieci stagioni, cominciando a vestire giallorosso dal lontano 2006 ! E' ormai nella storia del club; preziosissimo nello spogliatoio, è alla sua seoncoda promozione in Serie A come Viola, Gyamfi e Del Pinto e, con quest'ultimo, vi è salito dalla Serie C....

La quarta rete sannita è stata realizzata da Moncini, al termine di una bellissima discesa in contripede con Schiattarella che gli ha servito l'assist; tocco sotto e Leali ancora battuto: 1-4.
Il gol finale del 2-4 è stato realizzato da Trotta di testa al 92°.

Gara vera e ovviamente vittoria del Benevento. I marchegiani che si sono salvati dallo spareggio-playout solo per le contemporanee sconfitte di Perugia e Pescara, a fine gara hanno mostrato molto nervosismo verso i sanniti, rei evidentemente a loro avviso di essersi comportati "troppo regolarmente...".

Sia come sia il Bneveneto vincendo anche stasera ha eguagliato il record di punti (86) che deteneva proprio il Palermo (ma con un campionato a 22 squadre) e il record di vittorie (26) che da 40 anni deteneva proprio l'Ascoli, quando ancora la vittoria era premiata con 2 soli punti.

Null'altro da aggiungere se non che il Benevento ha chiuso in belelza la sua stupenda cavalcata. Sarà a settembre impegnato nel campionato di Serie A, conquistato con 7 turni di anticipo, assieme al Crotone pure promosso direttamente (ma con 18 punti di distacco dalla Strega capolista...). A disputarsi la giostra del playoff per il terzo posto in Serie A saranno Spezia, Pordenone, Cittadella, Empoli, Frosinone e Chievo Secondo questo programma:

Martedi 4 agosto - ore 21.00 Chievo-Empoli
Mercoledi 5 agosto - ore 21.00 Cittadella-Frosinone

Sabato 8 agosto - ore 21.00 Chievo o Empoli -Spezia
Domenica 9 agosto - ore 21.00 Cittadellap Frosinone - Pordenone
Martedi 11 agosto - ore 21.00 Spezia - Chievo o Empoli
Mercoledi 12 agosto - ore 21.00 Pordenone -Cittadella o Frosinone

Domenica 16 agosto - ore 21.00 Finale Andata
Giovedi 20 agosto - ore 21.00 Finale Ritorno.

Scendono in Serie C Livorno, Trapani, Juve Stabia e la perdente degli spereggi playout tra Perugia e Pescara.

IL TABELLINO

ASCOLI:
Leali, Gravillon, Brosco, Ferigra, Padoin, Cavion, Brlek, Sernicola, Petrucci, Ninkovic, Scamacca. A disposizione: Marchegiani, Valentini, Ranieri, Pucino, Troiano, Trotta, Eramo, Andreoni, Pinho, De Alcantara, Costa, Morosini. Allenatore: Dionigi.

BENEVENTO: Gori, Maggio, Barba, Gyamfi, Rillo, Schiattarella, Hetemaj, Improta, Insigne, Sau, Di Serio. A disposizione: Montipò, Manfredini, Del Pinto, Sanogo, Kragl, Tello, Pastina, Basit, Vokic, Moncini, Alfieri. Allenatore: Inzaghi.

Arbitro: Ivano Pezzuto di Lecce.
Ammoniti: Eramo, Tello.