Il Benevento fermato sul pareggio dall'Ascoli 0-0: avrebbe meritato ampiamente di vincere. L'arbitro nega un rigore evidente ai sanniti

- Sport IlVaglio.it

E' stata una di quelle serate no per il Benevento. Dai e dai ma la palla non ne ha voluto sapere di andare nel sacco difeso dal portiere dell'Ascoli, il migliore della compagine ospitata in una fredda serata al "Ciro Vigorito". E' venuta meno anche la lucidità delle punte nel concretizzare le occasioni da gol che non sono mancate. E quando non ha provveduto a mantenere la rete bianconera inviolata il lungo Lanni, ci ha pensato il palo che ha respinto una conclusione di Ceravolo dopo una bell'azione corale d'attacco dei campani. E quando non sono stati i fatti del campo a diro no, ci ha pensato l'arbitro il signor Rapuano di Rimini che ha negato un evidente fallo di mano di un difensore bianconero su un passaggio filtrante di Ciciretti. Forti le proteste dei sanniti, ma inascoltate.

Pazienza, l'importante è muovere la classifica e il Benevento è al suo ottavo risultato utile consecutivo. Avesse vinto, almeno per una notte, sarebbe stato primo in condominio con il Frosinone (il Verona potrà tornare da solo capolista domani nel posticipo contro l'Entella Chiavari). Attualmente, invece, è terzo assoluto a due punti proprio dai frusinati sul cui campo giocherà sabato 24 dicembre, in quello che si preannuncia come il big match della 20ma e penultima gara del girone d'andata, nel quale il Benevento comunque è stato di gran lunga la migliore sorpresa della Serie B.

Giallorossi con il lutto al braccio per la morte di Gaetano Vigorito padre del presidente. La curva gli ha dedicato uno striscione, il fglio Oreste ha fatto un giro di campo per ringraziare delal vicinanza i tifosi, prima del fischio di inizio. Osservato anche un minuto di silenzio. Spalti gremiti in ogni ordine di posto, presenti anche un centinaio di supporter bianconeri.

Tra i piceni i migliori sono stati Lanni, Orsolini e Cassata, tra i sanniti Pezzi, Venuti, Ceravolo e, nel secondo tempo, Ciciretti. Positivo anche il ritorno tra i titolari dal primo minuto di Cissè che ha dato maggiore fisicità all'attacco giallorosso.

La cronaca
14° Azione insistita di Venuti e bel cross per Ceravolo che gira bene verso la porta ma Lanni è attento e para.
16° Percussione di Orsolini, contrato all'ultimo momento, la palla finisce a Cacia che batte verso Cragno che para facilmente.
18° Su azione scaturita da un calcio di punizione da fuori area, Venuti dal poco fuori area fa partire un bel tiro che finisce fuori alla destra di Lanni.
28° Bell'azione di Chibsah che entra in area, viene e fermato palla a Ceravolo che tira prontamente ma il palo salva l'Ascoli, si avventa sul pallone Cissè ma non centra la porta. Benevento sfortunato.

48° Bello spunto di Ciciretti che dal limite dell'area fa partire un forte tiro, di poco alto sulla traversa.
56° Insistita azione sul lato destro di Orsolini che, forse con una fallo, supera Pezzi e batte a rete: palo, stavolta la sorte aiuta i sanniti. Capovolgimento di fronte e nuovo bel tiro di Ciciretti respinto da Lanni.
58° Bel tiro di Venuti da fuori area il portiere respinge, Cissè si avventa sul pallone ma viene anticipato alla disperata da un difensore marchigiano.
66° Spettacolare e avvolgente azione del Benevento conclusa con un bel colpo di testa di Pezzi su cui Lanni si supera e devia in angolo.
71° Ciciretti fa fuori tre ascolani e pennella un cross per Cissè che colpisce di testa ma in maniera imprecisa.
72° Ancora Pezzi vicino al gol a conclusione di un'azione corale il suo tiro da poco dentro l'area è repinto in tuffo in angolo da Lanni.
73° Forte turo di Felicioli da fuori area, Cragno respinge ma si fa sfuggire il pallone, Venuti spazza.
94° Puskas, subentrato a Cissè, dal limire dell'area fa partire un tiro che viene ancora sventato da Lanni che para in tuffo.

Benevento: Cragno, Venuti, Camporese, Lucioni, Pezzi, Ciciretti, Chibsah, De Falco (40′ st Buzzegoli) Cissè (28′ st Puscas), Falco (40′ st Pajac), Ceravolo. A disposizione: Gori, Del Pinto, Padella, Gyamfi, Jakimovski, Donnarumma. Allenatore Baroni

Ascoli: Lanni, Almici, Augustyn, Mengoni (22′ st Gigliotti), Mignanelli, Orsolini (22′ st Bianchi), Felicioli, Cassata, Giorgi (43′ st Paolini), Gatto, Cacia. A disposizione.: Ragni, Pecorini, Jaadi, Manari, Cinaglia, Favilli. Alenatore. Aglietti

Arbitro: Signor Antonio Rapuano di Livorno

Note: Ammoniti: Augus tyn, Almici, Cassata, (A), Lucioni (B)