I richiedenti asilo a Benevento protestano per le condizioni in cui versano

- Solidarietà IlVaglio.it
Prefettura di Benevento
Prefettura di Benevento

Oltre Confine - Scuola di Italiano ha diffuso stamane ai giornali un post fb dell'ASD Atletico Brigante che recita: Stamattina un gruppo di richiedenti asilo residenti nella struttura d’accoglienza Damasco 9, sita in contrada Ponte delle Tavole, è sceso in piazza formando in maniera spontanea un presidio, prima davanti la Questura e poi dinanzi la Prefettura, per denunciare:

1) L’assoluta inidoneità della struttura a garantirgli regolarmente quelli che sono beni di prima necessità, quali l’acqua potabile e l’elettricità (in questi giorni hanno dovuto addirittura sciogliere pezzi di neve e ghiaccio per avere dell’acqua in casa).

2) I mancati rinnovi dei permessi di soggiorno da parte della Questura nei tempi prescritti dalla legge, sottolineando il numero spropositato dei dinieghi emessi dalla Commissione di Caserta.

3) L’erogazione a singhiozzo del pocket money.

Noi siamo intervenuti su richiesta dei ragazzi (alcuni dei quali giocano con noi nell’Atletico Brigante) per aiutarli a spiegare le loro ragioni dal momento che, nonostante siano da un anno e mezzo qui, quasi nessuno è in grado di esprimersi in italiano.

La Prefettura ha prospettato come unica soluzione possibile, già discussa tra i vertici dell’Ente e la cooperativa gerente del centro Damasco 9, il trasferimento dei richiedenti asilo in un’altra struttura. La richiesta dei ragazzi è quella di essere coinvolti in questo processo affinché venga individuata una struttura adeguata ed idonea ad assicurare condizioni di vita migliori. Entro una settimana dovrebbe intervenire una decisione definitiva in proposito.

Per quanto riguarda le altre richieste la risposta è stata che in pochi giorni verranno rinnovati tutti i permessi bloccati e il pocket money sarà garantito entro la fine del mese.

Noi, insieme ai ragazzi, e ad altri attivisti antirazzisti della città, continueremo a sostenere queste rivendicazioni e a verificare che ci siano finalmente risposte concrete.

<a href=