Pasta e ceci mancata alla mensa causa insetti. L'azienda smentisce, ma Altrabevento conferma e annuncia un dossier

- Cronaca IlVaglio.it

Abbiamo pubblicato ieri una denuncia del presidente di Altrabenevento, Gabriele Corona, su un problema sorto durante la preparazione di un pasto destinato agli alunni delle scuole di Benevento, la presenza di insetti che hanno imposto la sostituzione con una pastina in brodo.

Oggi l'amministratore unico della società Ristorò, Mariarosaria Favino, ha diramato una nota di totale smentita sulla presenza di insetti, ha spiegato l'accaduto in maniera del tutto diversa e ha annunciato anche di riservarsi di tutelare le proprie ragioni e i propri diritti per quanto scritto da Corona.

Per tutta risposta il presidente di Altrabenevento ha controreplicato non solo confermando quanto da lui denunciato ieri, ma annunciando anche la presentazione, nella prossima settimana, di un dossier proprio sulla gestione della mensa scolastica.

L'azienda, la Ristorò ha così scritto: "Nello smentire categoricamente quanto riportato dagli organi di stampa, teso unicamente a screditare l'immagine e la comprovata credibilità dell'azienda in quanto fuorviante e non veritiero, la scrivente 'a riguardo' precisa di essere una società che opera nel settore della ristorazione collettiva da svariati anni e di avere sempre erogato tutti i propri servizi di ristorazione con la massima efficienza e qualità dei prodotti somministrati.Si evidenzia, infatti, che la stessa è sottoposta al continuo controllo delle autorità sanitarie, Asl di Benevento, Nucleo Operativo Antisofisticazione dei Carabinieri e mai ha avuto contestazioni oppure rilievi negativi circa la qualità, la genuinità e l'utilizzo delle materie prime, per la preparazione dei pasti.In prima analisi, si intende chiarire, in modo preciso e puntuale, cosa è accaduto ieri, mercoledì 3 dicembre, nel Centro cottura della Ristorò durante la preparazione dei pasti destinati alle scuole dell'Infanzia e Primarie di Benevento.

La mattina del 3 dicembre, come sempre, erano stati messi i ceci in cottura in una brasiera, mentre in una seconda brasiera era in cottura il brodo necessario per completare la preparazione della minestra dei ceci con la pasta. Durante la cottura dei ceci, il cuoco si è accorto che la brasiera non era perfettamente funzionante, ma era accesa solo per metà, e che i ceci non risultavano ancora cotti al momento del confezionamento dei pasti. Quindi, per poter distribuire il pasto nelle scuole ha dovuto immediatamente decidere per un cambio di menù improvviso, utilizzando il brodo della seconda brasiera per preparare la 'pasta in brodo'. Ciò ha comunque determinato un ritardo nella consegna dei pasti dovuto alla riorganizzazione della preparazione e confezionamento dei pasti.

Oltre tutto è stato immediatamente contattato il manutentore addetto, che, al termine delle fasi di produzione e lavorazione, ha controllato la brasiera rilevando un guasto nella scheda della stessa.Così, nel pomeriggio stesso ha riparato il guasto sostituendo la scheda danneggiata e rimettendo in funzione la macchina. Naturalmente, il cuoco ha proceduto a dismettere nel residuo umido la preparazione di ceci non utilizzata per la distribuzione.

Quanto alle pretestuose illazioni circa la pulizia e l'igiene del Centro cottura, si precisa che un Centro cottura grande come quello della Ristorò non può essere sanificato e 'ripulito' velocemente in poco tempo in occasione delle visite 'impreviste' ed 'improvvise' dell'Asl o di qualsiasi organo competente, così come dichiarato negli articoli pubblicati, e ancor di più, sicuramente non si può rifornire di quantità di merce di tipo industriale riempiendo i magazzini in breve tempo.

Di tutto quanto innanzi, le autorità competenti, nella specie il Comune di Benevento e le scuole, sono stati prontamente avvertiti del disguido tecnico verificatosi e della consequenziale sostituzione del primo piatto. L'azienda sottolinea che tutto quanto innanzi risulta documentato e verificabile e ciò evidenzia la non veridicità e strumentalità delle notizie diffuse. Si preavvisa pertanto che qualsivoglia ulteriore notizia non veritiera troverà la più ferma opposizione dell'azienda, la quale fin d'ora si riserva di tutelare le proprie ragioni e diritti". Fin qui la smentita della Ristorò.

Alla società, Gabriele Corona ha così controreplicato: "La società Ristorò, che gestisce il servizio di mensa scolastica per le scuole elementari e materne di Benevento, ha inviato un comunicato per tentare di smentire la notizia che ho diffuso ieri relativa alla presenza di insetti nei ceci che ha comportato un cambio di menù.La Ristorò, nota società della famiglia Barretta, sostiene di non aver potuto fornire la pasta e ceci, come previsto, a causa di un guasto alla brasiera che ha ritardato la cottura dei legumi.

Per questo motivo è stata in tutta fretta preparata una pasta in brodo fornita alle scuole. I fatti sono andati diversamente, i ceci erano cotti ed erano già state preparate le vaschette per la consegna nelle scuole. I pasti sono stati buttati per la presenza di insetti. Confermo quindi il comunicato inviato ieri. La Ristorò ha, ovviamente, il diritto di avviare azioni di tutela sul piano legale e i cittadini hanno invece il diritto di pretendere le dovute verifiche da parte del Comune e della Procura della Repubblica. Per questo motivo, Altrabenevento presenterà la prossima settimana un dossier sul servizio di mensa che il Comune di Benevento paga lautamente".