A Unisannio convegno sui profili storico-giuridici del processo a Gesù

- Scuole Università IlVaglio.it

Domani venerdì 3 marzo alle ore 11.00 nella Sala delle Conferenze del Dipartimento DEMM (Palazzo De Simone, Piazza Arechi II) dell’Università del Sannio, Massimo Miglietta ordinario nell’Università di Trento terrà una conferenza su “I profili storico-giuridici del processo a Gesù”. Introdurrà McClintock, ricercatrice presso l’ateneo sannita e autrice di una monografia sulla condizione giuridica dei condannati a morte in epoca imperiale. Concluderà Francesca Reduzzi, ordinario nell’Università di Napoli e specialista della schiavitù antica. Sarà conferito iinoltre l Premio “Anna De Sio” per la miglior tesi di laurea magistrale in argomento storico-religioso.

E' scritto nella nota d'annuncio di Unisannio: "Il processo a Gesù, come è noto, è il processo più celebre e discusso della storia e ha ricevuto un’ingentissima serie di contributi specifici sia in àmbito scientifico che religioso. Altrettanto numerose e variegate negli intenti sono le rievocazioni letterarie, teatrali e cinematografiche. La ricostruzione dei profili storico-giuridici riguardanti la cattura, il processo, la condanna e l’esecuzione del Nazareno è particolarmente delicata non solo per le peculiarità dell’imputato e dei capi d’accusa ma anche per l’intreccio delle norme ebraiche e della procedura repressiva romana, oltreché per le questioni filologiche e teologiche connesse all’uso dei Vangeli come fonti storiche.

Massimo Miglietta è professore ordinario nell’Università di Trento. E autore di numerose pubblicazioni tra cui si ricorda I.N.R.I. Studi e riflessioni intorno al processo a Gesù, Napoli, Satura Editrice, 2011. Suoi temi privilegiati di ricerca sono le indagini stilistiche sui ‘libri ad edictum’ di Ulpiano; il metodo dialettico e logica giuridica nella elaborazione della scuola serviana (lavoro monografico in corso di elaborazione); la responsabilità aquiliana nella riflessione dei giuristi bizantini; le Quaestiones iuris publici romani; la Palingenesia delle costituzioni imperiali; il ‘Testamentum militis’; l’‘Agere in rem’ nella prospettiva storico-comparatistica".