Zollo (Cub Fp): fondo per la produttività, 300000 € a sei dirigenti del Comune

- Opinioni IlVaglio.it

"La giunta comunale ha assegnato a sei dirigenti del Comune di Benevento un fondo per la produttività anno 2017 di oltre € 300.000 cioè più di € 50.000 per ognuno. Si tratta di compensi che si aggiungono allo stipendio che per un dirigente ammonta a circa €100.000. Naturalmente la notizia colpisce perché il comune è dissestato e ai cittadini vengono imposti sacrifici e aumenti di tasse. La produttività dei dirigenti dovrebbe essere misurata sulla base di obiettivi assegnati con il PEG piano economico di gestione, che peró per l'anno 2016 non è stato approvato. Siamo quindi curiosi di sapere come saranno assegnati i premi di produttività ai dirigenti anche per quello che hanno combinato a proposito di mobilità anticorruzione": è l'avvio della nota diffusa alla stampa dal segretario provinciale di Cub-Fp Aberto Zollo.

"Per l'anno in corso - prosegue - i primi atti dei dirigenti, generali dell'Ente, non sono affatto esempi di edificante produttività. Si pensi, ad esempio, ai bandi per l'assegnazione degli incarichi di Posizione Organizzativa per otto coordinatori, cioe i colonnelli. I compensi aggiuntivi allo stipendio, 8.000 euro a testa all'anno, saranno prelevati dal fondo salario accessorio che però è destinato a varie forme di indennità per tutti i 374 dipendenti dell'Ente e quindi doveva essere oggetto di contrattazione con i sindacati. Invece l'amministrazione ha deciso di utilizzarlo autonomamente con un comportamento chiaramente antisindacale.

I dirigenti per assegnare quelle posizioni organizzative hanno preparato i bandi che poi hanno dovuto annullare su segnalazione di questa organizzazione perché palesemente sbagliati. Li hanno rifatti ma pur cambiando la forma non cambiano i requisiti che di fatto consentono di predeterminare gli incarichi. Finora, nonostante tutti i richiami alla trasparenza non è possibile sapere quali incarichi sono stati assegnati (sul sito del Comune sono pubblicati ancora i nomi dei titolari di posizioni organizzative scadute a giugno scorso). Sappiamo che per la Polizia Municipale e l'ufficio Personale i nominati per le Posizioni Organizzative sono i coordinatori dei servizi, naturalmente con la conseguenza che svolgeranno la stessa funzione per la quale sono già pagati. Se poi dovessero aggiungere compiti delegati dai dirigenti allora potranno in seguito farsi riconoscere le mansioni superiori per circa 30.000 euro all'anno in aggiunta a stipendio e indennità, come accaduto di recente per una coordinatrice.

Per il settore Territorio e ambiente, una posizione organizzativa è stata assegnata, come previsto, all' ingegnere Antonio De Gennaro che ha sostituito Luigi Panella. L'altra è stata assegnata al geometra Francesco Terracciano, conosciuto al Comune di Benevento perché è stato per molti anni coordinatore del Prusst, Posizione Organizzativa che prevedeva esperienza di Pianificazione urbanistica e anche di preparazione e gestione di programmi per accedere a finanziamenti regionali, ministeriali ed europei che però non è tra le competenze del settore Territorio e Ambiente. Grazie a questi requisiti l'incarico è stato assegnato al geometra Terracciano ma poi a leggere gli atti, si scopre che la posizione organizzativa gli è stata assegnata non più per la parte relativa alla pianificazione urbanistica, quella più complicata, ma solo per l'ufficio esproprio e l'ufficio autorizzazioni paesistiche. Accade così che il geometra Terracciano si trova ad essere superiore gerarchico della coordinatrice dei servizi, un architetto che contemporaneamente deve garantire le funzioni di 6 uffici.

Intanto al settore Avvocatura il dirigente non ha accolto le candidature per la posizione organizzativa che gli sono pervenute: ritiene che nessuno dei dipendenti propostisi abbia i requisiti stabiliti dal bando. In effetti i requisiti che lui aveva definito sono posseduti da un solo dipendente e allora il dirigente ha deciso di prorogare i termini del bando. Questo è il primo esempio di alta produttività dei dirigenti del Comune di Benevento".