La Lidu: ripresi gli interventi di interruzione di gravidanza a Benevento

- Ambiente Sanità IlVaglio.it

Comunicano oggi i dirigenti sanniti della LIDU Luigi Diego Perifano e Giuseppe Di Gioia: La L.I.D.U. (Lega Italiana dei Diritti dell’Uomo) di Benevento ha da tempo intrapreso un confronto con la struttura direttiva dell’Ospedale Rummo di Benevento ed, in particolare, con il Dott. Gennaro Trezza, Direttore dell’unità complessa di Ostetricia e Ginecologia, per collaborare sul tema della tutela sociale della maternità e sull’interruzione volontaria della gravidanza. Dagli incontri effettuati presso il nosocomio sannita sono emerse, da un lato, tutte le difficoltà e complessità che hanno portato poi alla sospensione negli ultimi mesi del servizio pubblico garantito dalla legge 194 e, dall’altra, la volontà dell’azienda ospedaliera di risolvere tale problema mediante la concretizzazione di un protocollo d’intesa per l’istituzione di un tavolo permanente di integrazione ospedale -territorio tra l’O.A. Rummo e l’Asl avente l’obiettivo di garantire, dall’inizio di marzo, la disponibilità di professionisti dell’Asl a collaborare con il nosocomio per 12 ore settimanali.

La Lega Italiana dei Diritti dell’Uomo di Benevento è stata rassicurata sull’effettiva ripresa dell’espletamento di questo pubblico servizio e l’associazione sannita continuerà il suo rapporto di collaborazione con l’Azienda Ospedaliera Rummo al fine di monitorare lo stato di applicazione delle leggi a tutela dei diritti dell’Uomo in generale ed i diritti delle donne in particolare circa la tutela della maternità e l’interruzione volontaria di gravidanza. Soddisfatti del superamento di tale criticità, seppur ancora in condizioni emergenziali, e della ripresa del servizio di IVG la L.I.D.U. sollecita ancora una volta le parti politiche a cercare una soluzione che permetta al nosocomio beneventano di risolvere i problemi strutturali e di carenza di personale che hanno causato una sospensione di diritti garantiti per legge dallo stato italiano.