Ottima prima stagione in B del Benevento. Vittoria a Pisa e 5° posto in classifica. Prima gara di play off in casa contro lo Spezia: applausi a Baroni, alla squadra e alla società

- Sport IlVaglio.it
Filippo Falco
Filippo Falco

Oltre ogni più rosea aspettativa è andata la prima esperienza in Serie B del Benevento Calcio guidato da Marco Baroni. I giallorossi sono arrivati quinti, ma solo per il punto di penalizzazione ereditato dallo scorso campionato e per gli scontri diretti sfavorevoli con il Perugia giunto a pari punti. Quinto posto che resta un grande successo e che consentirà la disputa dei quarti di play off, in gara unica, al "Ciro Vigorito" contro lo Spezia, martedì prossimo. Dovesse prevalere, il Benevento in semifinale incontrerebbe in doppia gara (la prima da disputare ancora a Benevento il 27 maggio) proprio il Perugia che con il Frosinone, giunto terzo, salterà, riposando, il primo turno di spareggio: l'altro quarto di finale sarà Cittadella - Carpi. Il Verona, grazie agli scontri diretti col Frosinone, ha raggiunto in A la Spal. Scendono in Lega Pro Pisa, Latina, Vicenza e Trapani.

La gara contro il già retrocesso Pisa è stata regolata dai sanniti nei primi 18 minuti del secondo tempo, dopo la prima frazione giocata male. Sul 2-0 e i play off saldamente in pugno, per proprio merito, la gara non ha avuto storie, anche se il Pisa si è battuto con orgoglio fino ai minuti di recupero. Tra i giallorossi da segnalare ancora Puscas e Viola, anche se decisiva è poi stata la classe di Falco, subentrato a inizio ripresa: nella fase cruciale è stata decisiva. Il suo recupero potrà essere fondamentale per il sogno di promozione in A che a questo punto si può legittimamente coltivare.

Da lodare tutti calciatori della rosa per quanto mostrato grazie a un gioco offensivo e propositivo, esso sicuramente, secondo a nessuno per tutto il lungo torneo: oggi si è disputata la 42ma giornata ! Merito di Baroni e della società che gli ha messo a disposizione un'ottima compagine, nella quale hanno spiccato Ceravolo e i suoi 20 gol, tante volte decisivi. Ma non c'è il tempo per festeggiare: il 23 maggio e lo Spezia sono dietro l'angolo.
***
La gara di Pisa
Pessimi i primi 25 minuti, passaggi sbagliati, da una parte e dall'altra, poca grinta e portieri inoperosi, se si eccettua la decisiva parata del portiere nerazzurro con deviazione sulla traversa di una colpo di testa di Camporese su azione d'angolo. E ciò nonostante i risultati del Cittadella (sotto a Chiavari) e del Perugia (sul pari in casa) non tranquillizzino affatto. Quindi il Benevento mette più passione e conquista qualche calcio dalla bandierina, sui quali però non punge. Si chiude con il Benevento fermo all'unica occasione della traversa su corner, pur avendo necessità assoluta di vittoria. Alla fine del primo tempo, possibile disputa dei play off solo grazie al 2-1 del Perugia sulla Salernitana.
Nella ripresa parte con un altro piglio il Benevento che si giova dell'ingresso di Falco, subito subentrato all'infortunato Chibsah, per un assetto di gioco decisamente più offensivo. Il gol arriverà poco dopo con una bella azione conclusa da Puscas. Quindi, la scelta del tecnico Baroni di coprirsi meglio a centrocampo, facendo uscire Pajac sostituito da De Falco. Pochi minuti e Falco con una prodezza delle sue porta la gara sul 2-0. Il Benevento pensa a controllare la gara, rafforzando nel finale ancor più la difesa con Pezzi al posto di Viola. Prima del 20° gol stagionale di Ceravolo, nei minuti recupero.
La cronaca
4° - Primo calcio d'angolo, per i giallorossi.
8° - Corner per gli ospiti, batte Viola, impatta bene di testa Camporese Cardelli devia la palla sulla traversa e da qui va fuori per un nuovo angolo.
14° - Buon pallone per Puscas al limite dell'area, tiro da dimenticare.
15° - Situazione quasi analoga dall'altra parte per Di Tacchio, tiro di molto a lato.
18° - Puscas conquista palla, entra in area e serve un bel passaggio a Pajac che da buona posizione spreca a alto.
29° - Mannini supera Giamfi e punta l'area, il difensore giallorosso lo placca ammonito.
37° - Primo, debole tiro in porta dei toscani da parte di Manaj, facile la parata di Cragno.
39° - Lucioni parte in ripartenza, Golubovic lo stende: ammonito il pisano.
42° - Puscas riceva palla da Pajac, si gira e tira forte: alto sulla traversa.
***
46° - Noia muscolare per Chibsah esce e gli subentra Falco
47° - Pericolosissimo tiro fa fuori area di Mannini che passa pochi centimetri sopra la traversa.
51° - Gyamfi serve l'altro esterno Lopez che crossa molto bene, di testa insacca Puscas: Benevento in vantaggio, 0-1.
56° - Fallo di Del Fabro su Ceravolo lancato a rete, ammonito il pisano.
58° - Esce Pajac entra De Falco.
60° - Fallo al limite dell'area di Puscas su Golubovic, ammonito il sannita
62° - Spendido passaggio di trenta metri di Viola per Eramo che solo davanti al portiere toscano spreca con un debolissimo impatto di testa.
63° - Falco riceva palla da Eramo e dal vertice dell'area infila nel sette Cardelli: 0-2.
65° - Nell Pisa entra l'ex sannita Angiulli per Zammarini.
67 ° - Cross di Golubolic che pesca solo Mannini in area cross al centro, impatta bene di testa Manaj, ma Cragno si supera e respinge. Pisa vicino al gol per la prima volta.
77° - Buna ripartenza del Benevento con un bel tiro di Puscas, forte ma alto sulla traversa.
78° - Entra Tabanelli ed esce Verna per il Pisa.
84° - Per il Benevento esce Viola ed entra Pezzi.
86° - Longhi dà una bella palla a Manaj che dal limite dell'area tira forte, deviata di poco a lato.
88° - Longhi solo in area tira di poco a lato.
90° - Per i nerazzurri entra Polverini per Del Fabro.
94° - Falco va in ripartenza passa a Ceravolo che si libera di due avverari e segna terzo gol: 0-3.

Il tabellino
Pisa - Cardelli, Golubovic, Del Fabro, Milanovic, Longhi, Verna, Di Tacchio, Zammarini, Varela Lores, Manaj, Mannini. Allenatore: Gattuso
Benevento - Cragno, Gyamfi, Camporese, Lucioni, Lopez, Eramo, Chibsah, Viola, Pajac, Ceravolo, Puscas
Arbitro: Minelli di Varese.