Stadio, Barone (Ap): "Vigorito, l'unica salvezza. Il Comune gli venda l'impianto"

- Politica Istituzioni IlVaglio.it

“Per risolvere definitivamente la questione stadio e renderlo un impianto realmente di serie A, il Comune di Benevento ha una sola strada: preparare un avviso pubblico per la vendita del Vigorito”. A rilanciare la proposta è Luigi Barone della Direzione Nazionale di Alternativa Popolare, attraverso una nota diffusa alla stampa.

“Abbiamo la fortuna di avere una società sana, con un presidente che ci invidiano tutti e che può consentirsi investimenti importanti. Mettiamolo nelle condizioni di operare”, aggiunge ancora Barone. “il Comune di Benevento è in dissesto finanziario per cui non può certo assumere impegni di spesa milionari, di contro le risorse necessarie per adeguare lo stadio sono ingenti e l’intervento di patron Vigorito indispensabile. Allora perché non pensare ad un qualcosa di rivoluzionario per il Sud? Immaginate stadio e antistadio di proprietà di Vigorito… diventeremmo in serie A una società modello con impianti all’avanguardia”, prosegue il dirigente di Ap, il quale ricorda il “precedente di Bergamo. Soltanto qualche mese fa l’Amministrazione bergamasca ha ceduto, con un bando pubblico, lo stadio Atleti Azzurri d’Italia all’Atalanta per poco più di otto milioni di euro. Senza dimenticare che il Sassuolo ha acquistato nel 2013 lo stadio di Reggio Emilia per farlo diventare il Mapei Stadium e l’Udinese ha ottenuto in concessione novantanovennale i suoli del vecchio Friuli per realizzare il Dacia Arena”.

A proposito delle risorse e delle norme, Barone spiega: “Basti pensare che l’operazione dei Pozzo è stata finanziata in buona parte dal Credito Sportivo che per l’ammodernamento degli stadi è pronto a fare la propria parte. Per le norme con la Legge di Stabilità 2014 è stato introdotto un iter amministrativo ad hoc che velocizza le procedure. Insomma, gli ingredienti per realizzare qualcosa di importante ci sono tutti, ci vuole soltanto coraggio e volontà. Vigorito ci ha permesso di realizzare un sogno impossibile, ora le istituzioni facciano la loro parte. Auspico che in Consiglio comunale possa essere approvato un ordine del giorno che impegna l'Amministrazione comunale a predisporre un bando per la vendita dello stadio Vigorito”.