Benevento, gestione impianti sportivi di proprietà comunale: tre domande

- Politica Istituzioni IlVaglio.it

Prosegue, senza che ormai si avverta il bisogno di alcuna sollecitazione nell'importante fase del comunicare, l'opera di revisione comunale delle concessioni degli impianti sportivi di proprietà dell'ente di Palazzo Mosti. Il lavoro dell'Osservatorio e della Commissione e del Consiglio e naturalmente dei consiglieri interessati - su tutti Enzo Lauro e Luca Paglia, nella maggioranza - si sta traducendo in una serie di bandi che, nelle intenzioni, dovrebbero ridisegnare con contorni più netti la mappa dell'interposta "proprietà" (la gestione), adeguando ovviamente anche canoni di fitto non sempre coincidenti (perché irrisori) con l'interesse pubblico. Da quanto si è appreso dalle comunicazioni precedenti degli interessati, la teoria di avvisi, talora ripetuti, presenta qualche 'buco'. Ovvero gare - per così dire - senza contendenti.

Bene, ecco un ulteriore fronte di comunicazione istituzionale da aprire. Si tratta, nel caso, di sapere:
- se le precedenti concessioni degli impianti il cui bando è andato deserto sono scadute;
- se si ritengono rinnovate sino a conclusione delle nuove procedure avviate o da avviare (che a questo punto potrebbero, per paradosso, andare sempre deserte...);
- se, in caso contrario, siano state riconsegnate le chiavi dell'impianto al Comune proprietario.
Un piccolo passo ancora, quindi.