I lampioncini di Piccinato e la monnezza temporaneamente rimossi dai giardinetti di Viale Atlantici

- Politica Istituzioni IlVaglio.it

"Improvvida", ha scritto Fausto Pepe. Oltre che improvvisa - ti volti e l'oggetto non c'è più: decisionismo allo stato puro - e non giustificata, si può aggiungere. Così è apparsa la sostituzione dei lampioncini ai giardinetti del viale degli Atlantici, nobilitati ieri dalla figura dell'architetto Piccinato ed oggi alla mercé della beneventanità cafonal gaudente e strafottente. L'ex sindaco ha posto il tema, con una pungente nota. E ha richiamato il valore dell'opera che gli ha permesso, nella conseguente equazione politica, di parlare della memoria collettiva come di una variabile sconosciuta agli attuali amministratori.

La segnalazione di Pepe è stata tale che, magari ancora dalle vacanze, è dovuto intervenire il sindaco a rafforzare la posizione afasica (debole) di Comune e vicensidaco, il cui nome è associato allo scritto mastelliano. Che si ricava dal botta e risposta?

Che nella foga comunicativa di palazzo Mosti concepita in larga parte come informazione parziale o mirata o piaciona, è - guarda il caso - "saltato" il passaggio della sostituzione temporanea delle luci dei citati giardinetti. Mastella, cioè, ha messo una pezza, in assenza di informazioni ufficiali al motivato intervento dell'ex primo cittadino. Eppure quando fa comodo veniamo edotti anche degli starnuti a palazzo Mosti, eppure una buona notizia come il restauro dei lampioncini di Piccinato poteva essere portata a conoscenza dell'opinione pubblica in tempo reale (quando cioè sono state effettuate le rimozioni) per illuminare la meritoria opera dell'attuale amministrazione rispetto al precedente "oscurantismo", per promuovere con efficacia il "fare" di un'azienda sannita, del tutto gratuito e, si suppone, in possesso del know how necessario per operazioni specialistiche come quelle di un restauro

Piuttosto: il piccolo casus sollevato da Pepe ha avuto un buon effetto collaterale. Consistito, una volta che le attenzioni si sono nuovamente appuntate sui giardinetti per questo ennesimo battibecco, nella ripulitura degli stessi, come sempre affogati nell'immondizia di giorni.

Oggi, quindi, l'illuminazione solo temporaneamente posticcia dei giardini Piccinato rischiara un panorama meno inverecondo e lascia in secondo piano il rallentamento del compito istituzionale di Asia Spa di rendere comunque sempre decorosa l'area, in attesa che i soliti ignobili beneventani provvedano a insozzarla nuovamente. Inoltre, quel che inquadra il cono di luce dei 'nuovi' lampioni dei giardinetti del viale degli Atlantici offre un po' di respiro anche al consigliere in fuga dal Pd, Feleppa, perché possa decisamente rendere operativa la delega sul verde pubblico.

***
La foto pubblicata è, invero, di qualche giorno fa. Utile, comunque. In essa si vedono i lampioncini di Piccinato e la monnezza, oggi entrambi temporaneamente rimossi.