Fausto Pepe si è dimesso: "Lascio il Consiglio Comunale, non la politica. Resto un iscritto al PD"

- Politica Istituzioni IlVaglio.it
Fausto Pepe
Fausto Pepe

Poche righe hanno contrassegnato pochi minuti fa la nota con la quale Fausto Pepe ha abbandonato il Consiglio Comunale di Benevento dopo 21 anni. E' stato infatti sindaco di Benevento dal 2006 al 2016 (dal 2008 per il PD), in precedenza consigliere di opposizione mastelliano per un decennio (dal 1996 al 2006) e, da ultimo. nuovamente in minoranza Pd dal 2016. La sua permanenza nell'assise era stata messa in discussione, per motivi di incompatibilità, dopo la sua recente nomina all'ufficio tecnico di un comune caudino. Pepe però nel comunicato precisa che non va via per questa ragione. Nulla lasciava presagire l'abbandono, data l'attiva azione di opposizione svolta negli ultimi 14 mesi, da quando è tornato all'opposizione, ma tant'è. A dimissioni accolte, il suo posto in Consiglio sarà preso da Cosimo Lepore, PD, ex assessore comunale. Questo il testo della nota d'annuncio di Fausto Pepe: In data odierna ho notificato al Comune di Benevento le mie dimissioni dalla carica elettiva di consigliere comunale. Lascio il consiglio ma non la politica.

I motivi delle dimissioni sono legati a questioni personali ed amministrative. Non ha più senso infatti che io rimanga ancora in Consiglio Comunale. Ho tentato in ogni modo di evitare alcune decisioni deleterie per la Città, tipo il dissesto e non solo, ma non c’è stato verso.

Chiarisco, a scanso di equivoci, che attualmente non c’è una questione di “incompatibilità” con il lavoro che svolgo presso un Ente Locale, seppure la norma vigente in materia non mi ha consentito di avere incarichi di lavoro “migliori” per il semplice fatto di essere un Consigliere Comunale. Questo gesto mi consentirà di far politica ancora più liberamente di prima.

Ringrazio tutte le donne e gli uomini, i militanti del Partito Democratico, che in questi lunghi anni mi hanno sempre sostenuto. Ringrazio i tanti candidati che ho avuto l’onore di portare per ben 2 volte alla vittoria al primo turno nella città di Benevento, oltre che i “miei” compagni di giunta.

Ringrazio tutti i consiglieri comunali che ho frequentato e conosciuto in questo lungo periodo amministrativo sino a quelli odierni. Ringrazio in ultimo i candidati delle liste dei “Leali” che più degli altri mi hanno “sopportato” e che si sono spesi per una visione politica e amministrativa non sempre valutata positivamente dal mio stesso partito. Resto un iscritto del PD ed a servizio dello stesso".
I commenti
Luigi Scarinzi, consigliere comunale di minoranza del Gruppo Misto, già assessore nelle Giunte Pepe: Il Consiglio Comunale di Benevento perde l'uomo di.maggiore esperienza e competenza politica e amministrativa. La decisione di Fausto Pepe lascia un grande amaro in bocca a chi, come il sottoscritto, ne ha condiviso la stragrande parte del percorso politico. Un percorso connotato da soddisfazioni e gioie ma anche da delusioni e amarezze che hanno spezzato il percorso politico comune ma non hanno giammai contaminato stima e affetto. Mi auguro che Fausto Pepe possa raggiungere i suoi obiettivi e lo ringrazio di aver speso piu'di 20 anni della sua vita per la citta' di Benevento , dieci dei quali da Sindaco.