Lettera di protesta e proposta all'AIR per la tratta Benevento - Napoli

- Economia Lavoro IlVaglio.it

Alcuni utenti del servizio di trasporto pubblico locale su gomma, riguardante la linea Benevento - Napoli, ci hanno inviato il testo di una lettera spedita all'azienda AIR, che gestisce la tratta, lamentando un aumento dei disservizi. Nella missiva è scritto: Spettabile Azienda, siamo utenti della linea Benevento-Napoli ed abbiamo attraversato le varie gestioni (FBN, MetroCampania, EAV) fino alla vostra attuale. Per la verità eravamo convinti che l'acquisizione da parte dell'AIR SpA del TPL del bacino beneventano avrebbe posto fine ai disservizi. Purtroppo invece i disagi per quel che ci concerne sono addirittura aumentati.

Ci riferiamo in particolare alla corsa Benevento-Napoli in partenza alle 7,25.Una corsa centrale, unica per la percorrenza in Valle Caudina, la sola possibilità per lavoratori e studenti di raggiungere in tempo utile Montesarchio - uno dei centri più importanti della provincia - ma anche le zone limitrofe ad esso poste sull'Appia, per potersi recare a scuola, in fabbrica, negli uffici. Ed inoltre utilizzata dagli universitari e da coloro i quali si recano a Capodichino per le partenze della mattina.

Ebbene, tale corsa, esistente da sempre, sta subendo inspiegabilmente un ostracismo assurdo ed a nostro parere autolesionista per l'Azienda. Innanzitutto non si comprende come mai una corsa - che nel periodo estivo e non scolastico in cui viene finalmente ripristinata, viaggia sempre piena - venga cancellata per tutto il resto dell'anno. L'utenza viene a trovarsi così puntualmente spiazzata e sfiduciata, e si trova costretta a non potersi servire più del mezzo pubblico, disaffezionandosene con conseguente aggravio di costi e perdita di clientela.

Nei periodi scolastici – quindi per larga parte dell’anno - la corsa viene di fatto soppressa, sostituita da un’altra che giunge soltanto fino a Montesarchio e con orario solo virtuale di partenza alle 7,35 dal Terminal di Benevento.

Al proposito il problema principale risiede nel fattore seguente: l'autobus destinato a raggiungere Montesarchio con partenza alle 7,35 in realtà - provenendo “via Tuoro”, una tratta disagiata su strade di alta collina e con più di un'ora di percorrenza - giunge solitamente al Terminal di Benevento non prima delle 7,45 - 7,50 (quando va bene) andando spesso irragionevolmente a sovrapporsi con la partenza della corsa delle 7,50 per Napoli e trascinandosi un ritardo che diventa esiziale per gli orari di scuola ed uffici. Ciò soprattutto considerando il traffico che a quell'ora subisce un incremento notevole in concomitanza con l'apertura delle scuole, con il risultato di lasciare effettivamente la città di Benevento anche con mezz’ora di ritardo rispetto all’orario di partenza indicato.

E’ troppo chiedere di ripristinare definitivamente - e per tutto l’anno, com’è sempre stato – la corsa per Napoli delle 7,25 , che è stata da sempre per intuibili ragioni la corsa principale mattutina che collega i due capoluoghi e consente a lavoratori e studenti di arrivare in orario? E anche volendo frazionare la tratta, non si può destinare a tale corsa un mezzo proveniente da una località più prossima e che quindi parta con sicurezza da Benevento alle 7,25 tanto da poter arrivare a Montesarchio in tempo per la coincidenza delle 8,00 per Napoli?

L’utenza c’è, paga profumatamente il servizio (spesso con maggiorazioni sui biglietti… che nemmeno al capolinea del Terminal si possono acquistare !) e viene vilipesa da ormai troppo tempo. Chiediamo con forza che dirigenza dell’AIR faccia proprie le ragioni della clientela e ripristini con regolarità questa importante corsa. La presente verrà posta all’attenzione delle Autorità e degli organi di stampa.
In attesa, porgiamo distinti saluti.