Inaugurata alla Biblioteca Provinciale la mostra sui bombardamenti che distrussero Benevento nel 1943

- Cultura Spettacolo di Vittorio Zollo

Questa mattina, nelle sale espositive della Biblioteca Provinciale “Antonio Mellusi” di Benevento, è stata inaugurata la mostra bibliografica “Benevento 1943. La guerra dopo l’armistizio”, dedicata ai 19 bombardamenti aerei subiti dalla Città di Benevento nell’anno cruciale della Seconda Guerra Mondiale. La mostra, curata da “Epsilon Cooperativa di Servizi per i Beni Culturali” e patrocinata dalla Provincia di Benevento, non intende solo ricordare la tragedia che 74 anni fa sconvolse la città, causando distruzione e oltre 2000 morti, ma si rivolge soprattutto alle nuove generazioni; infatti, attraverso l’uso di foto, libri, pannelli didattici, materiale d’archivio e l’esposizione di testate giornalistiche dell’epoca, il percorso si regge in gran parte sulle testimonianze d’eccezione dello studioso Alfredo Zazo e del sacerdote e scrittore Salvatore De Lucia.

L’allestimento della mostra parte dalle cronache dei sopracitati testimoni, per poi sviluppare amplificandosi, una visione più ampia dei fatti. Un gioco continuo tra un allargamento sulla situazione globale e il restringimento sul dettaglio cittadino, un discorso storico e artistico che offre la possibilità di guardare più da vicino i bombardamenti che colpirono e trasformarono l'urbanistica di Benevento.

I bombardamenti aerei, iniziati subito prima e continuati molti giorni dopo la firma dell’Armistizio di Cassibile, con la resa degli Italiani agli Anglo-americani, furono di enorme intensità: la Medaglia d’oro appuntata il 15 giugno 1967 dal Presidente della Repubblica Giuseppe Saragat al Gonfalone cittadino fu il riconoscimento più alto della gravità di quanto accaduto.

L'esposizione offre anche la possibilità di visionare un video, girato dagli americani, in cui scorrono le immagini di una città fantasma, la Benevento devastata dai bombardamenti del ‘43.

La mostra si potrà visitare fino al 20 ottobre 2017, negli orari di apertura al pubblico della Biblioteca Provinciale: dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13.00; e il martedì, mercoledì e giovedì anche il pomeriggio, dalle 14.45 alle 17.45. Ingresso gratuito.