Prima pronuncia su Art Sannio: il giudice dichiara nullo un licenziamento. Riunione in Provincia per valutare gli effetti

- Politica Istituzioni IlVaglio.it

La FP CGIL e la CGIL di Benevento esprimono - in una nota a firma di Giannaserena Franzè e Rosita Galdiero - "grande soddisfazione per la sentenza n.1138/2017 pubblicata il 19/10/2017 dal Giudice del Lavoro del Tribunale di Benevento, Dott.ssa Marina Campidoglio, che ha dichiarato la nullità del licenziamento intimato ad una lavoratrice della ART SANNIO CAMPANIA. La sentenza è la prima pronuncia di 7 distinte impugnazioni di licenziamento proposte da altrettanti lavoratori dalla ART SANNIO CAMPANIA, tutti iscritti alla FP CGIL BENEVENTO, e assistiti dall’Avv. Pasquale Biondi.

La ricorrente, così come i suoi colleghi, era addetta alla gestione dell’intera rete museale della Provincia di Benevento ed all’accoglienza dei visitatori. A seguito della crisi di ART SANNIO (società pubblica controllata dalla Provincia di Benevento), nel novembre 2012, veniva disposto il suo distacco presso la SANNIO EUROPA altra società pubblica interamente partecipata dalla Provincia di Benevento, subentrata, nel frattempo, nella gestione della Rete Museale della Provincia di Benevento. La lavoratrice veniva, poi, licenziata in conseguenza del fallimento dell’ART SANNIO, intervenuto nel marzo del 2016, ed il suo posto di lavoro, così come quello dei suoi colleghi, veniva occupato dai dipendenti della società SANNIO EUROPA (nel frattempo entrata anch’essa in uno stato di crisi economica e finanziaria).

La sentenza del Giudice del Lavoro del Tribunale di Benevento riconosce l’illegittimità del licenziamento della lavoratrice ordinando il suo reintegro nel posto di lavoro presso la rete museale abusivamente occupato dal personale della SANNIO EUROPA. Viene pienamente accolta la tesi della ricorrente che invocava l’applicabilità dell’art. 31 del D.Lgs n. 165/2001 (“nel caso di trasferimento o conferimento di attività, svolte da pubbliche amministrazioni……ad altri soggetti pubblici o privati al personale che passa alle dipendenze di tali soggetti si applica l’art. 2112 del codice civile…….”) e dell’art. 2112 del codice civile in conseguenza del trasferimento di un servizio da una società pubblica ad un’altra società pubblica.

E’ stata sconfessata in pieno, invece, la prospettazione giuridica di Sannio Europa, che eccepiva l’impossibilità del trasferimento dei dipendenti di ART SANNIO in mancanza di un apposito concorso pubblico, richiamando, come fondamento normativo, il D.L. del 2008, che stabiliva limiti alla assunzione nelle società controllate dagli Enti, ed il D. Lgs “Madia” del 2016, in tema di riordino delle società partecipate. Il giudice del Lavoro, infatti, non ha ritenuto applicabile la normativa di cui agli artt. 18 d.l. 112/2008 e 19 d.lgs. n. 175/2016, poiché tali norme si riferiscono alla diversa fattispecie di costituzione ex novo di un rapporto di lavoro alle dipendenze della p.a., essendosi verificata nel caso di specie, invece, un’ipotesi di trasferimento di personale da una società pubblica ad un’altra".

L’Avv. Biondi si dichiara pienamente soddisfatto sottolineando l’importanza della sentenza: “Si tratta di un precedente giurisprudenziale molto importante in quanto riconosce l’applicabilità dell’art 31 del D. Lgs n. 165/2001 nel caso del trasferimento dei dipendenti da una società partecipata da un Ente locale ad altra società partecipata, anche in considerazione del fatto che non si rinvengono in letteratura sentenze che disciplinano specificamente tale aspetto, rimasto lacunoso a seguito del susseguirsi delle riforme degli ultimi anni in materia di razionalizzazione della finanza pubblica”.

*

A seguito della decisione, il Presidente della Provincia di Benevento Claudio Ricci ha convocato per la mattinata di venerdì 20 ottobre una riunione di lavoro, appunto per esaminare i risvolti della sentenza emessa dal Giudice del lavoro che ha annullato i licenziamenti dei dipendenti della Società Art Sannio Campania, dichiarata a suo tempo fallita e già Società partecipata della Provincia. All'incontro hanno partecipato, oltre allo stesso Ricci: il neo Amministratore Unico di Sannio Europa Gaetano Del Vecchio ed il Presidente del Collegio sindacale della stessa Società dott. Giacomo Rivetti; e per la Provincia: il Segretario Generale dott. Franco Nardone, il Responsabile dell'Avvocatura avv. Giuseppe Marsicano ed il Responsabile del Servizio Finanziario dott. Serafino De Bellis.

Al termine della riunione è stata diffusa una nota nella quale si precisa "che il dispositivo della sentenza del Giudice del lavoro ha declamato la nullità dei licenziamenti disposti nel marzo 2016 dalla Curatela Fallimentare della Società Art Sannio Campania, solo susseguentemente riverberatisi sulla Società Europa. In altri termini, diversamente da quanto erroneamente si sostiene da più parti, tali licenziamenti non sono stati affatto disposti né dalla Provincia, nè dalla stessa Società Sannio Europa".

Tanto precisato, i partecipanti all'incontro hanno discusso sulla situazione venutasi a creare alla luce della sentenza, "valutando le possibili opzioni che la Società Sannio Europa può percorrere anche alla luce dell'obiettivo prioritario di salvaguardare i posti di lavoro nel contesto del rigoroso rispetto delle leggi vigenti e del quadro economico-finanziario di riferimento in cui opera la Società Sannio Europa".