Fallimento Art Sannio, chiuse le indagini per 10 ex amministratori sull'ipotesi di bancarotta

- Politica Istituzioni IlVaglio.it
La sede della Provincia che ha nominato i CDA di Art Sannio
La sede della Provincia che ha nominato i CDA di Art Sannio

La sostituta procuratrice della Repubblica di Benevento, Assunta Tillo, ha depositato l'avviso di chiusura indagini sul fallimento della società della Provincia di Benevento, denominata 'Art Sannio', avvenuto nella primavera del 2016. Risultano indagati per bancarotta fraudolenta, dopo il lavoro d'inchiesta svolto dalla Guardia di Finanza, i tre presidenti (pro tempore) del Consiglio di Amministrazione che si sono succeduti: Gianvito Bello, Gennaro Paradiso e Francesco Antonio Barbato. Con loro tre, anche altri tre consiglieri di amministrazione della società pro tempore: Angelo De Luca , Riccardo Iasiello e Ida De Ciampis. Indagati anche i due presidenti pro tempore del Collegio sindacale e cioè Luisa De Vivo e Sergio Muollo, nonchè i due sindaci effettivi pro tempore: Carmine Ferrucci ed Enrico Vittorio Mattei.

Secondo gli inquirenti, poiché la società si trovava sistematicamente in perdita già dall'esercizio 2007, non avrebbero deliberato la riduzione del capitale sociale e la ricostituzione dello stesso o, in alternativa, la trasformazione della società ovvero lo scioglimento, ed avrebbero proseguito l'attività con modalità antieconomiche, fino a determinarne il dissesto, mettendola in liquidazione solo nell'ottobre 2012.

I dieci indagati entro venti giorni potranno chiedere di essere interrogati o depositare delle memorie difensive. Successivamente, Tillo dovrà decidere se chiedere per ciascuno di loro l'archiviazione o il rinvio a giudizio al giudice per le indagini preliminari.