Qualità della vita - Il Sole 24 Ore: provincia di Benevento sempre più giù

- Politica Istituzioni IlVaglio.it

Nell'annuale graduatoria sulla qualità della vita in Italia, del quotidano Il Sole - 24Ore la provincia di Benevento è agli ultimi posti e mostra per di più un arretramento notevole rispetto alla classifica dell'anno precedente. Scende infatti dall'86ma posizione precedente all'attuale 95mo posto. Magra consolazione: il Sannio è la migliore tra le derelitte province campane. Avellino infatti è 102ma (l’anno scorso era 93esima); Salerno 105ma (era 103ma); Napoli 107ma come l'anno scorso. Caserta è addirittura ultima a livello nazionale, 110ma, l'anno precedente era 108ma. Al primo posto è risultata la veneta Belluno, prima provincia del Sud Italia, Oristano: 52ma.

Meno nove, quindi, stavolta. E non si parla di temperatura (per quanto non è affatto da escludere scenda qualche brivido di gelo per le schiene istituzionali…), ma della graduatoria nazionale della Qualità della Vita offerta dal grande quotidiano economico del Paese, Il Sole 24 Ore. Che racconta del passo del gambero della provincia di Benevento, in misura più ampia rispetto all’omologo dato di Italia Oggi (che abbiamo già pubblicato sul Vaglio.it).

La… consolazione della discesa al 95° posto sui 110 disponibili è, a differenza della già ricordata collocazione dell’altro quotidiano, collegata al “primato” regionale: Benevento precede infatti Avellino (102, giù di nove posti), Salerno (106, giù di due posti), Napoli (107, stabile…) e Caserta, maglia nera (110, giù di due posti). Un quadro proprio idilliaco quello che viene fuori della Campania felix. Di qui la “magrezza” della citata consolazione, sempre convertibile in sede di commento al dato grazie alla saggezza popolare, nell’immagine dell’ergersi orgoglioso del gallo sul panorama circostante…

Dopo aver ricordato che è a Belluno che si respira aria di primato (con Aosta e Sondrio sul podio, e poco sotto Bolzano, Trento e Trieste), più nello specifico nelle sei categorie che raggruppano poi i vari indicatori, Benevento galleggia sopra la sua linea di collocazione per “Giustizia e sicurezza” nonché “Cultura e tempo libero” (58), naviga più o meno sulla medesima linea o poco più in basso per “Demografia e società” e “Ricchezza e consumi”, va a picco in “Lavoro ed innovazione” (100° posto) ed “Ambiente e servizi” (105°): tutti elementi che contribuiscono a delineare la ‘solita’ isola felice da un lato (infatti di sicurezza e valorizzazione del bene culturale c’è grande coscienza…) ed un disegno di sostanziale arretratezza dall’altro, il versante che descrive la città e la provincia che si ‘vivono’.

Dirittura d’arrivo dell’anno 2017, dunque, a tinte non proprio vivaci, ma l’importante – dinanzi al simile combinato disposto - è festeggiare il Natale, ed impellente diviene dunque la ricerca dei fondi anche attraverso… esborsi istituzionali (sindaco ed assessori del capoluogo, per esempio) perché si possa gioire del certificato doppio arretramento. Semplicemente dimenticandolo.