Ato Rifiuti, lo stallo continua: va deserta anche l'ultima seduta convocata

- Politica Istituzioni IlVaglio.it

Non più tardi di qualche giorno fa fa (28 novembre), sulle ali della favorevole pronuncia del Tar regionale, che sanciva la regolarità delle elezioni respingendo il ricorso presentato dalla coalizione FI-Mastella, il presidente del Consiglio d'Ambito dell'Ato Rifiuti, Giovanna Tozzi, auspicava un cambio di marcia fondato sul senso di responsabilità politica di tutte le parti. L'organismo in questione, infatti, si segnala soprattutto per le mancate riunioni (con una sola eccezione), disertate dai componenti della lista soccombente nel giudizio amministrativo. “Ho già provveduto nei giorni scorsi a convocare una seduta del Consiglio Ato per il 5 dicembre, con all'ordine del giorno la nomina della commissione che dovrà valutare i curricula pervenuti tramite l'interpello ai Comuni per ricoprire la figura di direttore generale. Questa figura risulta infatti propedeutica alla piena ed effettiva operatività dell'organismo. Auspichiamo quindi che già a questa seduta partecipino tutti i componenti, facendo prevalere responsabilità istituzionale a interessi di parte ed iniziando a lavorare intensamente per recuperare il tempo perduto”: questo sosteneva il presidente Tozzi. Questo il risultato (ottenuto appena dopo l'appello) della seduta convocata presso la sede provvisoria dell'Ente d'Ambito Benevento, e cioè la ben nota (alla Tozzi) casa comunale di San Leucio del Sannio: “Il Presidente, non essendo pervenuta la maggioranza dei componenti (cinque presenti, otto assenti), dichiara deserta la seduta e rinvia ad una futura seduta la trattazione dell'ordine del Giorno”. Che prevedeva: nomina commissione giudicatrice per esame domande per nomina a Direttore generale; approvazione regolamento di organizzazione e funzionamento (?? - Ndr) del Consiglio d'Ambito dell'Ambito Territoriale Ottimale di Benevento; varie ed eventuali). Lo stallo continua.