Colpo di scena nel caso Lucioni: il capitano del Benevento potrà giocare le tre prossime gare

- Sport IlVaglio.it
Fabio Lucioni
Fabio Lucioni

L'ultima gara in campionato Fabio Lucioni l'ha giocata il 20 settembre contro la Roma e non è stata proprio la sua migliore prestazione: era di mercoledì. Potrà tornare a giocare, sabato prossimo, a Genova contro i rossoblù liguri: 94 giorni dopo... Il Tribunale Nazionale Antidoping del Coni, infatti, stamani ha ritenuto valida l’eccezione preliminare presentata dai legali del medico sociale del Benevento Walter Giorgione e ha cambiato la sua imputazione, da somministrazione a possesso di sostanza vietata

. Il sanitario è indagato con il capitano del Benevento, per doping. Sotto accusa l'assunzione di un farmaco vietato, uno spray (il Clostebol), fatto assumere al calciatore per curare una ferita alla gamba; la vicenda è stata scoperta nei controlli post gara di Benevento - Torino il 10 settembre.
Il TNA accetatta l'eccezione ha rinviato la trattazione della posizione del medico del Benevento al prossimo 16 gennaio. Di conseguenza ha anche riunito la trattazione delle posizioni di Giorgione e Lucioni. Nel frattempo, però, è scaduto il provvedimento di sospensione cautelare di 90 giorni dall'attività per il capitano giallorosso che potrebbe tornare in campo nelle gare nel frattempo in calendario. Contro il Genoa, come detto, e poi due volte al 'Ciro Vigorito': il 30 dicembre contro il Chievo e il 6 gennaio contro la Sampdoria. Lucioni quindi, provvisoriamente, torna a disposizione del tecnico De Zerbi che potrà decidere di farlo giocare. Il campionato di Serie A si fermerà, come è noto, dopo il turno dell'Epifania, per riprendere il 21 gennaio.