La denuncia dell'Ugl Fna Trasporti: aggrediti passeggera e autista Trotta bus

- Politica Istituzioni IlVaglio.it

Denuncia, attraverso una nota, il sindacato Ugl Fna: "Ennesima aggressione ai danni di una passeggera e di un conducente Trotta bus services. E’ accaduto nel pomeriggio di lunedì 18 dicembre, intorno alle 15.15, sulla linea n. 7 che collega la Stazione centrale a Contrada Iannassi: un uomo di nazionalità straniera, in evidente stato di ubriachezza, ha iniziato fin dai primi minuti del suo tragitto ad infastidire una passeggera seduta al primo posto sul lato destro anteriore dell'autobus. La malcapitata, spaventata e impaurita dallo sguardo minaccioso del soggetto in questione, ha chiesto aiuto ai presenti gridando; ciò ha evidentemente scatenato la furia dell’aggressore che, per tutta risposta, le mollava un ceffone sulla guancia destra, strattonandola per il braccio nel tentativo ulteriore di sottrarle la borsa. Prontamente, il conducente, resosi conto di ciò che sarebbe potuto accadere, per evitare il peggio ha fermato immediatamente il bus in posizione di sicurezza, prestando soccorso alla povera signora. Tuttavia, l’autista subiva analoga aggressione dallo stesso giovane che, afferrandolo per il collo lo spintonava contro gli appoggi dei passeggeri. Inutile l'intervento di altri due extracomunitari, presenti a bordo, teso a calmare l’aggressore. Solo a quel punto, l’autista ha allertato le forze dell’ordine che, intervenute sul posto, hanno ripristinato l’ordine. Intanto, sia la signora che il conducente hanno dovuto ricorrere alle cure dei sanitari dell’ospedale Rummo, con una prognosi rispettivamente di cinque e tre giorni, salvo complicazioni ed altri esiti".

"L’aggressione avvenuta ai danni di un’autista Trotta e di una passeggera - commenta ancora la Ugl Trasporti -, è un atto indicibile e grave perché sia l'incolumità dei passeggeri che degli Operatori assume un‘importanza prioritaria. Più volte questa Organizzazione Sindacale ha denunciato atti di violenza e le difficoltà quotidiane che i nostri colleghi sono costretti ad affrontare sia a bordo dei mezzi da parte di passeggeri che usano il trasporto senza pagare il biglietto e in alcuni casi in alterato stato psicofisico che arrecano molestie e minacce agli altri passeggeri nonché agli autisti, sia nel caso di automobilisti sfrontati che tentano manovre pericolose e azzardate, nonché di veicoli in sosta selvaggia in doppia fila, o addirittura cadute accidentali per strada causate da buche sull’asfalto che vorrebbero far passare per altro. Come Organizzazione Sindacale, siamo sempre al fianco dei lavoratori onesti, seri e professionali, quali sono gli Operatori della Trotta Bus service e ci auspichiamo che tali fenomeni non avvengano più, promettendo di dare battaglia a tutti gli abusi che potranno verificarsi ai danni di tutti colleghi".