Scene da un 'Bronx' urbano: vandalismo in via Garrucci. Residenti esasperati

- Politica Istituzioni IlVaglio.it
foto di repertorio
foto di repertorio

Non è nuova alle cronache, via Garrucci. Nel suo tentativo di non farsi mancare nulla come 'marginalità' urbana, ecco ora in azione anche i vandali, che acuiscono il sendo di frustrazione ed esasperazione dei residenti della zona.

“Mancano i controlli di notte. Polizia e Carabinieri non vengono mai ad identificare queste bande di giovani che al calar delle tenebre imperversano nella zona, siamo il South Bronx della città”. E’ quanto fa sapere il Comitato di Via Garrucci attraverso una nota diffusa alla stampa, a seguito dell'ultimo degli innumerevoli atti vadalici, che è stato perpetrato nella notte fra 30 e 31 dicebre, in danno delle auto in sosta e non solo, essendo stati presi di mira altre volte anche i vetri delle abitazioni o i citofoni. Mancano i controlli, dunque, si prediligono altre zone e questa, da sempre a rischio in quanta avulsa dalla restante parte del quartiere, diventa, specialmente di notte, terra di nessuno, borderline nei riflessi dell’intera città, pur essendo all’interno della stessa.

Scelte scellerate progettuali, come l’aver costruito uno spazio con giostrine, ora distrutte, completamente pavimentato in un luogo che d’estate è un deserto, d’inverno fa paura perché poco illuminato e alle spalle dell’unico palazzo li vicino dove esiste una parete senza finestre, incrementano la problematica perché queste bande sostano disturbando la quiete pubblica con schiamazzi oltre ogni sopportazione, ben oltre la mezzanotte, a volte anche fino alle due, le tre del mattino. Queste orde di ragazzi si spostano poi lungo il fiume, da Via Garrucci a Via Follerau, luogo isolato, con pochi palazzi esistenti, con i residenti che diventano prigionieri delle perverse fantasie o solo della noia di costoro. Per non parlare poi di palazzi lasciati in costruzione, senza misure di salvaguardia che sono diventati ricettacolo di immondizie e dimora di senzatetto e drogati. I residenti dicono basta a tutto ciò e chiedono maggiori controlli sia diurni che notturni".