Perseguita la ex convivente, la Polizia arresta un quarantenne per stalking

- Cronaca IlVaglio.it

Aveva deciso di rendere la vita impossibile alla sua ex convivente tempestandola di chiamate dal contenuto ingiurioso, e minacciandola di morte l’uomo, C.F. quarantenne di origini napoletane ma residente a Benevento, arrestato dalla Squadra Volante nella serata di sabato 13 gennaio. La donna - ricorda la nota diffusa alla stampa - esasperata dalle continue minacce e ingiurie aveva deciso di bloccare le chiamate in entrata dall’utenza cellulare di C.F. che, per tutta risposta, decideva di portarsi sotto l’abitazione in cui la ex convivente vive con la madre continuando a minacciarla di morte. Temendo per la propria incolumità la donna decideva di chiamare il 113 per richiedere l’intervento della Polizia.

Immediatamente due equipaggi della Squadra Volante si portavano sul posto ove trovavano l’uomo che, incurante della presenza degli agenti, continuava ad inveire e a minacciare la donna di morte. Pertanto, gli operatori bloccavano l’uomo che, dopo essere stato sottoposto a controllo, veniva condotto presso gli Uffici della Questura per ulteriori accertamenti. Nello stesso frangente anche la donna si portava in Questura per sporgere denuncia contro l’ex convivente. Ulteriori accertamenti hanno permesso di appurare come l’uomo annoverasse diversi precedenti di polizia per lesioni, resistenza a Pubblico Ufficiale e danneggiamento oltre ad essere già stato denunciato per gli stessi fatti dalla ex convivente. L’uomo veniva tratto in arresto in flagranza per il reato di stalking ai sensi dell’art. 612 bis c.p. ed espletate le formalità di rito, su disposizione del Pubblico Ministero di turno, veniva condotto presso la casa circondariale di Benevento a disposizione della Autorità Giudiziaria competente.