Mastella fa cessare, finalmente, la pubblicità della sua parte politica sul sito del Comune di Benevento (che è di tutti)

- Politica Istituzioni IlVaglio.it

Come l'indimenticabile pubblicità di un tempo (dell'Olio Sasso), ecco che già oggi (15 gennaio) il 'widget' non c'è più, non c'è più, non c'è più... Per chi si fosse perso qualche puntata, un breve riepilogo: Altrabenevento denuncia una pubblicità elettorale sul sito ufficiale del Comune di Benevento, l'Ente locale guidato dal sindaco Clemente Mastella replica - nuovamente piccato - attraverso il suo ufficio stampa , l'associazione con altrettanta forza ribadisce il valore della sue denuncia.

Risultato finale: dal sito ufficiale del Comune di Benevento è “scomparsa” (come si può vedere dalla foto pubblicata: era in basso a destra, per chi guarda) la pagina facebook a cura del sindaco Clemente Mastella, la sua privata pagina sul mondo.

Di modo che la nota di replica di palazzo Mosti, piuttosto pepata, va oggi riletta alla luce della novità: appare, pertanto, meno “evidente che quanto sostenuto dall’associazione Altrabenevento sia del tutto inesatto” e meno peregrina la “scarsa conoscenza del sistema dei widget, che sono un semplice strumento di riproduzione automatica dei contenuti”. Di contro, appare “semplicemente” fuori contesto che “nella homepage del suddetto sito” sia “semplicemente contenuto un widget della pagina Facebook del sindaco Clemente Mastella”.
E che, al contrario di quanto ritenuto da palazzo (Mosti), “comunicare, informare e, soprattutto, interagire con i cittadini di Benevento” lo si può certo fare, ma senza la rete di protezione offerta pure da un sito istituzionale.

Perché se è vero che “il sindaco Mastella, con assoluta trasparenza, ha inteso informare i cittadini delle sue scelte politiche”, questa sua attività esula – in maniera evidentissima – dal compito di amministratore della città, ma riguarda personali inclinazioni e ambizioni del politico Mastella. Che non collimano con quelle di tutti i cittadini amministrati.

Questo dimostra, inequivocabilmente, la scelta di chiudere, allo stato, lo spazio socialindividuale sul sito del Comune di Benevento, peraltro aperto e grondante pubblicità politica per lunghi mesi.