Presentata la seconda edizione di 'Io esisto', concorso per la realizzazione di cortometraggi

- Scuole Università di Alessio Zarro Ievolella
Michele Ruscello, Rossella Del Prete e Oberdan Picucci
Michele Ruscello, Rossella Del Prete e Oberdan Picucci

E' stata presentata oggi pomeriggio, nell’Istituto comprensivo Sant’Angelo a Sasso di Benevento, la seconda edizione di “Io esisto”, Concorso per la realizzazione di cortometraggi istituito dal BCT Festival in collaborazione con il Centro Territoriale di Supporto. E' rivolto a tutti gli studenti delle scuole primarie e secondarie di primo grado della Regione Campania. Il tema di quest’anno è la violenza contro le donne.

Sono intervenuti il dirigente scolastico dell’Istituto Michele Ruscello, la professoressa Annarita Del Donno, referente per il CTS, il direttore artistico del BCT Antonio Frascadore, il questore di Benevento Giuseppe Bellassai e gli assessori comunali alla cultura e all’istruzione Oberdan Picucci e Rossella del Prete. Non pervenuti gli annunciati assessore regionale all’istruzione Lucia Fortini e sindaco Clemente Mastella.

Dopo la breve introduzione di Annarita Del Donno e Michele Ruscello, rivolta a un uditorio di quasi soli ragazzi, la parola è passata a Frascadore, che ha ringraziato i partner del BCT - tra cui figurano quest’anno anche la Regione Campania e la SIAE - e ha esposto i dettagli tecnici del Concorso.

Si concorrerà in due categorie separate, BCT 10 e BCT 13, riservate rispettivamente alle scuole primarie e secondarie di primo grado, per cui saranno assegnati due premi distinti. Ogni istituto potrà presentare un solo lavoro, di durata compresa tra i 4 e i 10 minuti, e in cui l’80% dei protagonisti siano giovani appartenenti all’istituto stesso. I cortometraggi dovranno essere consegnati entro il 1 giugno 2018, e i migliori saranno proiettati durante il BCT. La premiazione dei due vincitori avverrà poi nel corso della serata finale del Festival, prevista il giorno 8 luglio.

La giuria sarà presieduta dal produttore premio oscar Nicola Giuliano (per 'La grande bellezza'): “Che questi lavori possano essere visti da un produttore cinematografico così importante - ha detto Frascadore - potrebbe aprire ai ragazzi delle strade inaspettate.” Il direttore artistico ha poi sottolineato l’importanza del tema scelto: “La violenza sulle donne è uno dei problemi più seri del Paese…Non se ne può parlare solo il 25 novembre”.

Ad approfondire l’argomento è stato però il questore Bellassai che, con un apprezzabile sforzo comunicativo - vista la giovanissima età dei presenti - ha parlato del rispetto verso la donna e il “diverso” in generale, dell’importanza della parola nella risoluzione dei conflitti e del ruolo delle istituzioni preposte alla giustizia, la cui mediazione deve essere sostituita alla violenza in qualsiasi circostanza: “Le persone che si servono della forza fisica per prevalere sugli altri sono vili… Chi pratica violenza sulle donne è solo un piccolo, piccolissimo uomo”.

Picucci ha esaltato la riuscita della scorsa edizione del BCT: “Quando c’è una seconda edizione ci sono sempre delle aspettative, perché si prova a fare meglio”. E meglio, a quanto pare, vuol dire ospiti più famosi. L’assessore alla cultura ha infatti provato a trasmettere ai ragazzi, con parole semplici, il valore assoluto e culturalmente fondante della visibilità, una delle virtù cardinali di quest’amministrazione comunale: “Quando vengono personaggi importanti del mondo dello spettacolo si parla della città… Quando c’è un evento importante si parla della città… Per il fatto che il Benevento è in serie A si parla della città”.

Breve e conciso l’intervento di Del Prete, che ha dato qualche accenno ai ragazzi sul lavoro che si ritroveranno a svolgere e li ha spronati e liberare la propria creatività. In chiusura i ringraziamenti del dirigente scolastico.
***
Il BCT Festival 2018 si terrà dal 4 all’8 luglio. “Io esisto” è solo uno dei 6 concorsi a premio istituiti nell’ambito del festival. Tema dell’edizione passata: il bullismo.