Falato ha vinto la causa davanti al giudice del lavoro contro l'ASL

- Cronaca IlVaglio.it

Il funzionario dell'Asl di Benevento, Arnaldo Falato, ha vinto la causa davanti al giudice del lavoro contro la medesima citata Azienda sanitaria locale che gli aveva tolto la direzione della Unità operativa complessa (UOC) Organizzazione Aziendale e Budgeting. Questo esito giudiziario positivo per il funzionario si aggiunge al precedente, in sede penale del settembre scorso, dal quale è stato assolto. ERa uno dei tronconi della famosa inchiesta della Procura di Benevento contro l'ASL (clicca per leggere l'articolo di allora del Vaglio.it).

Falato ha ora mandato ai giornali una sua nota, contenente il dispositivo della sentenza del giudice del lavoro, Cecilia Angela Ilaria Cassinari, precuduta da qualche riga introduttiva del medesimo Falato che tra l'altro ha scritto: " In considerazione della rilevanza mediatica con svariati articoli contro di me a suo tempo apparsi (particolarmente si distinse... Il Sannio Quotidiano con locuzioni calcistiche del tipo ASL - Falato 1-0 e simili amenità ) vi allego la Sentenza del Giudice del lavoro che oggi ristabilisce la verità dei fatti. Nel maggio 2013 presso la ASL di Benevento venni mobbizzato, estromesso, umiliato e mortificato, non confermato nell’incarico di direttore di struttura complessa dalla... volontà dell’allora DG Rossi...). Auspico una pubblicazione con pari rilevanza di quanto ho subito nel 2013".

Di seguito il dispositivo della sentenza diffuso da Arnaldo Falato: "Le spese di lite seguono la soccombenza e si liquidano come in dispositivo ai sensi del D.M. 55/2014, in un importo complessivo per le fasi di studio, introduttiva, istruttoria e decisionale, tenendo conto del valore indeterminabile della controversia, del grado di complessità e della riunione di giudizi. P.Q.M. Il giudice del lavoro, definitivamente pronunciando, così provvede:
1) in accoglimento del ricorso proposto da Arnaldo Falato nei confronti dell’ASL di Benevento, disapplicate la determina dirigenziale UOC Gestione Personale n. 142/2013 e la delibera D.G. n. 149/2013, accerta e dichiara il diritto del ricorrente alla conferma nell’incarico di direzione della UOC Organizzazione Aziendale e Budgeting ovvero al conferimento di altro incarico dirigenziale di direzione di struttura complessa fra quelle esistenti in base all’atto aziendale e, per l’effetto, condanna l’ASL di Benevento a confermare il ricorrente nell’incarico di direzione della UOC Organizzazione Aziendale e Budgeting oppure a conferirgli un incarico dirigenziale di direzione di struttura complessa fra quelle esistenti in base all’atto aziendale;
2) condanna l’ASL di Benevento al risarcimento del danno consistente nella differenza fra la retribuzione corrispostagli e quella contrattualmente prevista per un dirigente medico con anzianità di servizio superiore a 15 anni con incarico di direzione di struttura complessa, a far data dal 1° maggio 2013 e fino alla effettiva attribuzione di un incarico dirigenziale di struttura complessa, oltre interessi legali dalla data di scadenza delle singole poste attive del credito al saldo;
3) accerta e dichiara la responsabilità dell’ASL di Benevento per la condotta mobbizzante posta in essere nei confronti del ricorrente a far data dal 1° maggio 2013;
4) condanna l’ASL al risarcimento dei danni patrimoniali e non patrimoniali subiti dal ricorrente in dipendenza da tale condotta inadempiente, da liquidarsi in separato giudizio;
5) rigetta il ricorso proposto dall’ASL di Benevento nei confronti di Arnaldo Falato; 6) condanna l’ASL di Benevento al pagamento delle spese di lite, che liquida in complessivi euro 8.500,00 oltre rimborso forfettario spese generali, IVA e CPA come per legge e rimborso c.u. euro 225,00.
Benevento, 31 gennaio 2018. Il Giudice Cecilia Angela Ilaria Cassinari