Servizi di controllo del territorio dei carabinieri: gli esiti

- Cronaca IlVaglio.it

Scrive stamane la Compagnia Carabinieri di Mointesarchio: Vasta e diversificata l’operazione di perlustrazione e controllo del territorio condotta nella serata di ieri dai Carabinieri della Compagnia di Montesarchio , su disposizione del Comando Provinciale di Benevento, finalizzata principalmente al contrasto dei reati di tipo predatorio ed al controllo della circolazione stradale.

Il servizio, svolto per massimizzare l’attività preventiva e, se del caso, repressiva, ha interessato tanto le vie cittadine quanto le aree rurali delle varie contrade disseminate su tutto il territorio di competenza.

Tale attività che ha visto l’impiego di n. 8 equipaggi automontati composti da n. 16 militari dipendenti dalla Compagnia ha consentito di controllare in totale 61 persone di interesse operativo e 46 veicoli, effettuare 7 perquisizioni, elevare 14 contravvenzioni al Codice della Strada, ritirare 3 patenti di guida e sottoporre a sequestro un veicolo, contribuendo così ad innalzare il senso di sicurezza e fiducia nelle Istituzioni da parte della cittadinanza.

Inoltre sono stati deferiti in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Benevento:
una donna 49enne pregiudicata della provincia di Benevento per spendita di monte falsificate. Nel dettaglio, militari della Staz. CC di Sant’Agata dei Goti accertavano che la stessa aveva tentato di acquistare prodotti alimentari utilizzando una banconota contraffatta di € 50,00, successivamente sottoposta a sequestro;

in Airola militari del locale comando Stazione CC provvedevano al deferimento di un 44enne originario della zona per furto in quanto lo stesso si era allacciato abusivamente alla rete idrica per l’approvvigionamento di acqua potabile per la propria abitazione;

in Tocco Caudio, personale del Comando Stazione CC di Cautano deferiva in s.l. un pregiudicato 54enne della provincia di Avellino poiché, a seguito di perquisizione personale, veniva trovato in possesso di coltello a serramanico di genere proibito;

in Airola, militari dell’Aliquota Radiomobile di Compagnia deferivano un 46enne del posto in quanto aveva provocato un sinistro stradale sotto l’influenza di sostanze alcoliche. Altresì si accertava che lo stesso aveva esibito la carta di circolazione con tagliando di revisione contraffatto e che pertanto veniva sottoposto a sequestro.

Nel contesto del medesimo servizio:
in Moiano veniva segnalato dai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia all’Ufficio Territoriale del Governo in qualità di assuntore di sostanza stupefacenti un 21enne del posto sorpreso, a seguito di perquisizione personale, in possesso di modica quantità di sostanza stupefacente del tipo marijuana che successivamente veniva sottoposta a sequestro amministrativo;

in Sant’Agata dei Goti veniva segnalato dai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia all’Ufficio Territoriale del Governo in qualità di assuntore di sostanza stupefacenti un 26enne originario di limitrofo comune casertano sorpreso, a seguito di perquisizione personale, in possesso di modica quantità di sostanza stupefacente del tipo cocaina che successivamente veniva sottoposta a sequestro amministrativo;

in Airola veniva segnalato dai militari del locale Comando Stazione CC all’Ufficio Territoriale del Governo in qualità di assuntore di sostanza stupefacenti un 19enne del posto sorpreso, a seguito di perquisizione personale, in possesso di modica quantità di sostanza stupefacente del tipo marijuana che successivamente veniva sottoposta a sequestro amministrativo;

in Dugenta , ambito mirati servizi per il contrasto ai reati di natura predatoria, militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia sorprendevano un pregiudicato 35enne della provincia di Napoli che si aggirava con fare sospetto a bordo della propria autovettura ambito zone rurali del comune. Immediatamente controllato, si accertava che lo stesso era gravato da numerosi precedenti contro il patrimonio e pertanto, visto che non riusciva a fornire alcuna plausibile giustificazione circa la sua presenza in zona, veniva allontanato con proposta per l’emissione di foglio di via obbligatorio;

in Dugenta militari del locale Comando Stazione CC, durante l’esecuzione dei servizi di controllo alla circolazione stradale, sottoponevano a sequestro amministrativo un veicolo in quanto si accertava che lo stesso era sprovvisto di targhe di immatricolazione e oltretutto gravava altro precedente sequestro amministrativo.