14 Febbraio, elezioni politiche: note odierne delle liste e dei candidati sanniti

- Politica Istituzioni IlVaglio.it

Nella giornata di domani il camper di Carmine Valentino, candidato alla Camera dei Deputati nel collegio uninominale di Benevento, farà tappa ad Airola e Limatola. Alle 10.00 Valentino sarà al mercato cittadino di Airola in compagnia di Giulia Abbate, candidata al Senato della Repubblica nel collegio uninominale di Benevento e Santa Maria Capua Vetere. Il camper farà quinti tappa alle 17.00 a Limatola dove, presso il ristorante Exclusivitè, Valentino interverrà nel corso dell’incontro dal titolo “Il Sannio una priorità” assieme ai candidati Assunta Mele (plurinominale Camera), Giulia Abbate ed Umberto Del Basso De Caro (plurinominale Camera). Alle 19.00 poi Valentino sarà nuovamente ad Airola dove presso il teatro comunale è in programma un evento organizzato dal locale circolo del Partito Democratico ed al quale prenderanno parte anche i candidato Giulia Abbate e Umberto Del Basso De Caro. “Limatola ed Airola – ha commentato Valentino - rappresentano sicuramente due tappe importanti del mio viaggio nei comuni del collegio. Due centri accomunati da una problematica comune, che è quella dell’occupazione, e da un passato segnato da un fragile sviluppo industriale. Sono convinto che il tema del lavoro debba segnare l’agenda politica di tutti i candidati. Per quanto mi riguarda, credo che si debba lavorare su di un sistema creditizio amico che supporti i nostri imprenditori, patrimonio strategico di fondamentale importanza per lo sviluppo del Sannio. Allo stesso tempo vanno incentivate le iniziative micro-imprenditoriali, e questo il governo lo sta facendo già con misure come ‘Resto al Sud’ che a tre settimane dall’apertura dello sportello web per la presentazione dei progetti ha già fatto registrare più di 5 mila domande. Ed in ultimo, ma non per importanza, puntando su comparto agricolo ed indotto turistico. Il Sannio è agricoltura di qualità, eccellenze enogastronomiche e terra di storia e tradizioni. Su questi elementi va costruita una economia che valorizzi il Made in Sannio e crei nuove opportunità di lavoro.” “E se penso al tema dell'occupazione, non posso che salutare con soddisfazione – ha concluso Valentino – l’importante notizia della sottoscrizione da parte del governatore De Luca dell’accordo per la stabilizzazione di 1.200 lavoratori precari della Sanità. Ennesima promessa mantenuta da parte del centrosinistra”.

***

Scrive Umberto Del Basso De Caro, canditato del PD: "Il Cipe di oggi, dove ho partecipato personalmente, ha dato l'ok al progetto definitivo dell’adeguamento a quattro corsie della SS 372 Telesina - Primo Lotto S. Salvatore Telesino - Benevento e che la copertura finanziaria del progetto definitivo è pari a complessivi 460 milioni di euro". Ad annunciarlo è il Sottosegretario di Stato alle Infrastrutture e Trasporti Umberto Del Basso De Caro.
"La copertura finanziaria dell’investimento per il primo lotto dell’intervento, è assicurata interamente dalle seguenti fonti: 147,510 milioni di euro corrispondenti al volume d’investimenti attualmente stimato come sviluppabile dal contributo quindicennale di 9,834 milioni di euro ex art. 1, comma 78, della legge n. 266/2005, assegnato in via programmatica con la citata delibera n. 100/2006; 90 milioni di euro assegnati con la richiamata delibera n. 62/2011, a carico delle risorse del FSC - programmazione 2007-2013; 88,74 milioni di euro a valere sulle risorse assegnate con il citato decreto n. 82 del 4 marzo 2015, del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, adottato ai sensi del decreto-legge n. 133/2014 “Misure urgenti per l’apertura dei cantieri, la realizzazione delle opere pubbliche, la digitalizzazione del Paese, la semplificazione burocratica, l’emergenza del dissesto idrogeologico e per la ripresa delle attività produttive” (c.d.“Sblocca Italia” convertito con legge 164/2014), all’art. 3, comma 2, e destinate agli interventi di cui alla lettera c) del medesimo comma; 133,75 milioni a valere sulla risorse FSC 2014-2020, assegnate nella seduta CIPE del 22/12/2017".
Da qui le conclusioni di Del Basso De Caro: "Nelle prossime settimane sarà indetta la gara di appalto del raddoppio e penso che ancora una volta il Governo ha dato risposte concrete al territorio. Con i lavori della Telesina sono convinto che l'economia sannita avrà un'opportunità in più per continuare a crescere".

***

Il Sannio: una priorità, questo il tema al centro dell'iniziativa promossa dalla coalizione di centrosinistra che si svolgerà giovedì 15 febbraio, alle ore 17 a Limatola presso il ristorante L'Exclusivité in via Garibaldi. Ad intervenire saranno Assunta Mele, assessore del Comune di Limatola e candidata alla Camera dei Deputati con Civica Popolare; Carmine Valentino, sindaco di Sant'Agata de' Goti e candidato della coalizione nel collegio uninominale di Benevento alla Camera dei Deputati; Giulia Abbate, assessore del Comune di Airola e candidata al Senato per la coalizione nel collegio uninominale Benevento – Santa Maria Capua Vetere; Umberto Del Basso De Caro, sottosegretario al Ministero delle Infrastrutture e candidato capolista del Pd alla Camera dei Deputati nel collegio Benevento – Avellino. “I temi al centro dell'incontro con i cittadini – spiegano i promotori dell'evento – saranno scuola, occupazione giovanile e sviluppo, ad essere protagonista sarà chi da anni ogni giorno lavora per il proprio territorio”.
***
Scrive Laura Racchi, candidata per Liberi e Uguali: "Le attuali migrazioni non rappresentano un’emergenza, ma ci accompagneranno per tutta una fase storica e le politiche repressive, che non colgono la portata del fenomeno, sono velleitarie ed ingiuste. Serve una politica che affronti il problema in maniera complessiva, che preveda non solo l’accoglienza, ma percorsi di integrazione. Un’immigrazione regolata non solo è possibile, ma è nel nostro interesse. Si parla della questione migranti senza considerare il punto di partenza che è quello dell’accoglienza.

Non è stata posta la giusta attenzione sulle buone pratiche di accoglienza, garantite dai sistemi SPRAR, là dove avviene una reale integrazione dei richiedenti asilo con il Comune in cui vengono accolti.

I richiedenti asilo provengono da realtà disastrate e trovano supporto da parte di operatori, assistenti sociali, mediatori culturali, operatori legali e psicologi che li seguono costantemente, consentendo un’effettiva integrazione.

Le ricadute benefiche sui Comuni che accolgono sono sia di carattere economico che sociale, perché un aumento della popolazione in Comuni soggetti allo spopolamento incide sia nel tessuto economico, che sociale.

I centri di accoglienza, invece, di carattere emergenziale, sono diventati dormitori in cui mettere più persone possibile, senza attenzione alle loro condizioni, senza effettuare una reale integrazione e senza rispetto neanche dei diritti umani. Sulla questione dell’accoglienza, enormi sono le responsabilità del PD. A livello nazionale, è esplosa la problematica del numero dei posti del sistema emergenziale, senza chiudere i centri che presentavano maggiori criticità.

Su tutto il territorio italiano, molti dei Comuni amministrati dal PD (all’incirca 2000, senza considerare quelli governati dal PD indirettamente, tramite le liste civiche) non hanno aderito alla rete Sprar. Se tutti i Comuni aderissero alla rete sprar, non ci sarebbe bisogno dell’accoglienza straordinaria e si potrebbe avere un progetto complessivo nazionale sull’integrazione ed accoglienza in tutto il territorio nazionale.

Emerge, quindi, la necessità di puntare ad un sistema di accoglienza fondato sulla rete SPrar, per evitare di continuare a fare, come è stato fatto finora, il gioco di imprenditori senza scrupoli che infestano il sistema d’accoglienza.

È necessario promuovere una politica che dica basta ai respingimenti verso i Paesi di origine e di transito, in assenza di certificate e verificabili condizioni di ospitalità dignitose, e che garantisca, a tutti i migranti, l’accesso ad una piena e chiara informazione sulla possibilità di chiedere protezione internazionale.

È indispensabile l’apertura immediata di corridoi umanitari di accesso in Europa, per garantire «canali di accesso legali e controllati» attraverso i Paesi di transito ai rifugiati che scappano da persecuzioni, guerra e conflitti, per mettere fine alle stragi in mare e in terra, e, quindi, debellare il traffico di esseri umani, anche con visti e ammissioni umanitarie; così come bisogna sostenere una riforma più generale del diritto d’asilo, finalizzata a rendere più strutturale il concetto di ricollocamento dei rifugiati, a proporre, quindi, un reale «diritto di asilo europeo», capace di superare il «regolamento di Dublino».

E’ necessario sostenere l’implementazione rapida del programma di ricollocamento, ad oggi dimostratosi un fallimento, affiancandolo con la creazione di adeguate strutture per l’accoglienza e l’assistenza delle persone in arrivo, e prevedendo adeguate sanzioni ai Paesi dell’Unione europea che si oppongono ai ricollocamenti dei migranti -quali l’Ungheria, la Polonia e la Repubblica Ceca.

Risulta, infine, fondamentale porre in stretta correlazione il rispetto dello stato di diritto, comprensivo del diritto di asilo e dei principi di solidarietà e responsabilità stabiliti dai Trattati, con il relativo accesso a finanziamenti e a fondi europei da parte degli Stati membri".
***
10 Volte Meglio Benevento:
Per le strade della città per spiegare il primo punto del programma: la ricerca della felicità. In occasione della festa di San Valentino, alcuni giovani sostenitori del movimento, muniti di una cornice a forma di cuore e di una fotocamera istantanea, hanno immortalato i sorrisi degli innamorati per le strade della città, con l’intento di spiegare in maniera originale il primo punto del programma politico di 10 Volte Meglio: la ricerca della felicità.

L’evento, che ha incuriosito giovani e non, è servito anche a registrare idee, necessità, paure e speranze delle persone coinvolte e ad esporre loro i diversi punti del programma politico 10 volte meglio.

Ricercare la felicità è essere inclusivi, contenere le disparità, muoversi per eliminare le disuguaglianze. Significa, tra l’altro, rivedere le politiche sociali: prima di tutto nei confronti delle donne, ma anche della persone della terza età, dei disabili, dei Millennials, della Generazione Z, di chiunque sia tenuto ai margini da una società e da una politica troppo disattenta e inefficiente.

Non un termine vuoto né una ricerca utopistica, quindi, quella della felicità, ma piccole azioni quotidiane volte a rimettere al centro del discorso e dell’azione politica la persona. Un invito ad essere felici. Ad essere dieci volte meglio.
***
Giovedì 15 Febbraio alle ore 20.30, presso la sala Consiliare del Comune di
Molinara, si terrà un incontro organizzato dal locale circolo del PD, finalizzato a spiegare le modalità di voto, per le elezioni del 4 Marzo 2018 e le ragioni di un voto consapevole al Partito Democratico. I saluti saranno del Sindaco Giuseppe Addabbo a cui seguirà una introduzione del segretario della locale sezione del PD, Romeo Capozzo. Interverranno: Dott.ssa Vittoria Principe – Componente Dir. Provinciale PD - Benevento. On. Mino Mortaruolo – Consigliere Regionale della Campania PD.
***
Giulia Abbate, candidata al Senato nel collegio uninominale Benevento-Santa Maria Capua Vetere, ha aderito all'invito del Coordinamento regionale campano che sostiene la "Campagna Mettiamoci in Gioco" sottoscrivendo l'appello per approvare, nella prossima legislatura, una legge nazionale che regolamenti il gioco d'azzardo in Italia e i disturbi da azzardo patologico (Dap).
"I numeri che ruotano attorno al mondo del gioco d'azzardo - ha commentato Abbate - sono da capogiro. Più aumenta il fatturato, più aumentano le dipendenze, l'indebitamento con ricorso a canali di finanziamento non sempre leciti, i conflitti familiari con separazioni e divorzi. Una vera e propria ferita sociale che viene acuita dalla crisi e che colpisce le fasce deboli della popolazione. Per questo ho sposato appieno i punti che il Coordinamento regionale propone per regolamentare il gioco d'azzardo e che, mi auguro, all'indomani del 4 marzo, potremo chiedere di trasformare in legge".
AGENDA ELETTORALE ABBATE
Giovedì 15 febbraio:
ore 9,30 incontro presso la Cgil di Benevento
ore 17,30 incontro con il circolo Pd di Limatola
ore 19,30 evento con i candidati Pd ad Airola
Venerdì 16 febbraio:
ore 18,30 evento con i candidati Pd presso il Dj Garden di contrada San Chirico, Benevento
ore 19,30 incontro con i circoli Pd di Campoli del Monte Taburno, Tocco Caudio e Cautano
ore 21 incontrro con il circolo Pd di Castelpoto.