18 Febbraio, elezioni politiche: note odierne delle liste e dei candidati sanniti

- Politica Istituzioni IlVaglio.it

Scrive Angela Ianaro, Candidata M5S Collegio Uninominale Camera Benevento: ""L’incontro di sabato presso l’Ordine dei Medici ha fatto emergere solo alcune delle criticità della sanità sannita, che nei giorni scorsi abbiamo già in parte denunziato. È bene, però, in un’ottica costruttiva e con l’impegno a metterci mano se saremo forza di governo, ricordare le tante situazioni su cui intervenire, soprattutto al Rummo. Già abbiamo parlato del Pronto Soccorso e di Radiologia. La spending review ha portato alla totale mancanza di vigilanza armata interna. Il personale che lavora in pronto soccorso non è tutelato. Per poter risparmiare e chiudere i bilanci in positivo, i manager che si sono succeduti hanno progressivamente disattivato il servizio mentre un tempo le guardie armate presenti erano ben quattro. Oggi ci sono solo custodi. L’incendio verificatosi nella notte del 5 febbraio al Padiglione Emergenza, di natura sicuramente dolosa, dovrebbe essere più che un campanello d’allarme. Da quattro anni si sta aspettando il nuovo reparto UTIC (Unità di terapia cardiologica), con otto posti letto. Il direttore generale, in una intervista pubblicata lo scorso 1 aprile, dichiarò: «Dopo anni di inaccettabile attesa per operatori e cittadini, l’attuale Management è riuscito a dare nuovo impulso ai diversi cantieri avviati negli scorsi anni. In particolare, sono ricominciati i lavori per l’apertura di alcune degenze del DEA e della nuova UTIC, che si prevede di inaugurare per il prossimo ottobre». Il cantiere dopo quasi un anno è ancora aperto. Intanto la Nuova UTIC è rimasta ancora con una dotazione di 6 posti letto, ma ricovera anche 9/10 pazienti, chiaramente sulle barelle. In Pediatria manca il primario da anni. È stato autorizzato ed espletato il concorso, finito da mesi, ma ancora non viene fatta la nomina. Perché? In Ortopedia a dicembre 2017 si è dimesso il primario, a tutt’oggi non è stato ancora nominato un responsabile ed è stata tolta la guardia medica notturna. Quindi l’ortopedico, oggi, non è più presente in azienda di notte. Le sale operatorie funzionano a singhiozzo a causa della carenza di anestesisti ed a discapito delle eccellenze che si sono viste sottratte le disponibilità delle stesse sale per favorire qualche medico. Particolarmente seria la questione dei farmaci. Operatori ci hanno segnalato la mancanza di alcuni antibiotici da mesi. Insomma, la situazione sanitaria in questa piccola comunità beneventana è disastrosa e nessuno mette riparo a tale disastro che peggiora giorno dopo giorno in un’Azienda in cui tutta l’organizzazione è al collasso: Direttori di Dipartimento in carica senza delibera e contratto; Posizioni organizzative e Coordinatori infermieristici, tecnico sanitari e amministrativi scaduti da anni e mai rinnovati, tutti senza contratto e delibera di affidamento incarico; mancata elezione dei comitati di dipartimento, il collegio di direzione (organo dell’azienda) con tutti i direttori scaduti, l’Organismo Indipendente di Valutazione con membri nominati incompatibili, assenza di una dotazione organica. Questa è la Sanità che ci consegnano il Pd, Forza Italia, Mastella e mastelliani variamente vestiti, e tutti gli esponenti politici che da decenni sgovernano la cosa pubblica. Del resto, le intercettazioni dell’on. Del Basso De Caro e le registrazioni della on. De Girolamo hanno mostrato plasticamente (ove mai fosse necessario) come destra e sinistra siano solidali nel concepire la sanità quale feudo in cui imporre i propri desiderata. Il Movimento Cinque Stelle denuncia da sempre questi intrecci nefasti, ma non si limita certo alla denuncia. Un punto qualificante del nostro programma è la scissione del rapporto tra partiti e sanità, con nuovi criteri di nomina basati su procedure ad evidenza pubblica che siano effettivamente e definitivamente avulse da condizionamenti politici. Cambiare si può".

***

La pagina facebook ufficiale della candidata al Senato Giulia Abbate "Giulia Abbate in Senato" ha raggiunto, nel giro di pochi giorni, i 5000 followers: un risultato che la colloca tra le sfidanti più amate di questa competizione elettorale e che, insieme alle numerose visite registrate al sito www.giuliaabbate.it, conferma il consenso della gente per una figura politica giovane e competente. "E' un risultato che mi sorprende - dichiara la candidata al Senato nel collegio Benevento-Santa Maria Capua Vetere - e che testimonia il grande cuore della gente che sto incontrando durante il tour di questi giorni che mi vede impegnata tra il Sannio e il Casertano. Ringrazio tutti coloro che mi stanno facendo sentire la propria vicinanza e rinnovo il mio impegno a favore di un territorio che ha bisogno di soluzioni, di capacità, non di polemiche, nè di vecchie promesse e vecchi metodi".

***

Un confronto aperto con un proficuo scambio di idee ma anche alcuni impegni precisi da concretizzare una volta eletto. L’onorevole Giuseppe Galati, candidato del Centrodestra al Senato nel collegio uninominale Irpinia-Sannio, ha incontrato all’Hotel de La Ville di Avellino alcune delegazioni delle associazioni irpine aderenti alle tematiche portate avanti dal Family day di Massimo Gandolfini. Argomenti che vedono un gruppo crescente di persone combattere la battaglia in difesa della famiglia, nella sua accezione tradizionale, del fine vita e del primato educativo dei genitori. E argomentare la loro decisa contrarietà all’utero in affitto, alle adozioni per le coppie dello stesso sesso, all’eterologa per tutti, all’approvazione della legge liberticida sull’omofobia e alla legalizzazione delle droghe. Su questi contenuti si è registrata piena sintonia tra il parlamentare e gli esponenti delle associazioni. Una condivisione attraverso cui Galati s’impone come punto di riferimento delle rivendicazioni volte a contrastare quelle leggi che favoriscono progetti di vita basati su scelte individualistiche. “La mia adesione su questi temi così sensibili – ha detto Galati – va oltre il piano antropologico e culturale, è necessario mettere in campo uno sforzo senza precedenti per promuovere la natalità con tutte le misure di natura economico-fiscali possibili, rimuovendo così molti di quegli ostacoli che spesso impediscono ad una coppia di fare figli. A questo si aggiunge la doverosa garanzia di un sostegno, anche dal punto di vista legislativo, alle famiglie e sulle altre questioni etiche che vedranno il nostro supporto sul territorio al fianco di queste associazioni. La loro attività svolta con grande fatica, incassando anche la riprovazione dei rappresentanti del cosiddetto politically correct, ben si sposa con i principi del Centrodestra”. Ma qui non si tratta solo di una comunanza di idee che rispecchia il programma della coalizione o le riserve espresse dallo stesso leader di Forza Italia sulle recenti norme in materia approvate dal Centrosinistra. “La mia sincera adesione a queste tematiche - riprende Galati - è la diretta conseguenza della mia estrazione culturale e formazione politica che affondano le radici nella tradizione cattolico-democratica. Del resto, il mio impegno e la mia azione in Parlamento sono da sempre contraddistinti dalla totale aderenza alle esigenze che queste associazioni mi hanno sottoposto”. Da qui gli impegni precisi che comprendono anche la gratuità per tutti degli asili nido e gli aiuti ai familiari che hanno un congiunto disabile.

***

Oggi, 18 febbraio, alle ore 19.00, presso la sala consiliare di San Lupo, in via Fontanelle, i candidati di “Liberi e Uguali” incontreranno le cittadine e i cittadini di San Lupo, Guardia Sanframondi, Pontelandolfo, San Lorenzo Maggiore e Casalduni. Domani, invece, alle ore 18.00, a Moiano, presso la sala consiliare, i candidati di Liberi e Uguali incontreranno la cittadinanza. Con loro il Parlamentare Europeo, Massimo Paolucci. Tali occasioni saranno utili per parlare di lavoro, di scuola, di sanità, di territorio. Del programma elettorale e del progetto politico di Liberi e Uguali.

***

"La pochezza amministrativa del Sindaco Mastella lo porta ad enfatizzare l’installazione di 5 paletti nell’area del Duomo. La zona è particolarmente a cuore al Sindaco Pro tempore visto che, qualche mese fa si esaltò per lo spostamento della recinzione del cantiere del fabbricato difronte al Duomo. Senza dimenticare l’eliminazione del cartellone pubblicitario, sempre nella stessa area. Tali interventi di ordinaria amministrazione e anche meno, Mastella cerca di farli apparire come straordinari. Forse immagina di amministrare ancora il comune di Ceppaloni. Si potrebbe, dunque, racchiudere in questi pochi metri quadrati, tutta l’attività amministrativa del Sindaco Mastella, ma volendo essere benevoli, gli concediamo l’aggiunta del Corso Garibaldi con le feste e i festini. E tutto ciò si svolgeva a pochi metri dalla conferenza stampa del Sottosegretario ai Trasporti e Infrastrutture On. Umberto Del Basso De Caro, che annunciava l’ imminente avvio delle procedure per il completamento della Telese Caianello( San Salvatore Telesino – Caianello ) licenziato dal CIPE, ente attuatore ANAS. quindi a breve opere cantierabili. Una strada di settanta chilometri per un importo di 800 milioni di euro che vanno ad aggiungersi agli ulteriori fondi reperiti dall’impegno del Sottosegretario per la Fortorina, per la Fondo Valle Isclero, per la rete ferroviaria della Valle Caudina. Questi solo alcuni esempi di rilancio per il nostro Sannio, da sempre vittima di azioni di disinteresse politico, e che oggi trova con Del Basso De Caro grande attenzione e concretezza dal Governo nazionale. Chi oggi si cimenta nello spostamento di paletti stradali, in passato, pur rivestendo ruoli di Ministro e Sottosegretario, non ha lasciato signvificativa traccia e verrà ricordato dalla cittadinanza beneventana per la presenza di Anna Tatangelo e Gigi D’Alessio al Corso Garibaldi e qualche panino con i friarielli. La politica del fare è ben altra cosa, meditate gente, quando il 4 Marzo saremo chiamati a votare, dando continuità ad un lavoro serio, sostenendo Umberto Del Basso De Caro": è quanto scrive in una nota diffusa alla stampa l'esponente del Pd Vittoria Principe.

***

Presentato a palazzo Paolo V il programma elettorale di Fratelli d'Italia. Dopo una riflessione del responsabile provinciale Federico Paolucci sulla situazione politica attuale, nelle quale è stato analizzato il clima di nuova violenza ed intolleranza che si registra in politica, i candidati del partito alla Camera, Ida Santanelli e Alberto Febbraro e la candidata al Senato Anna Maria De Vanna, hanno illustrato i punti del programma, ponendo l'accento in particolar modo sulle esigenze delle aree interne del Sannio e dell'Irpinia, considerate omogenee, e con grandi potenzialità, ma con problemi strutturali che vanno affrontati attraverso la sinergia e la collaborazione istituzionale e tra territori. Puntando su agricoltura, ambiente, lotta alla desertificazione demografica e scolastica. Riequilibrio degli investimenti non solo in rapporto al numero degli abitanti ma con riferimento anche alla estensione territoriale.
Nel corso degli interventi non sono mancate stoccate agli altri partiti. I candidati hanno sottolineato anche le differenze che caratterizzano FdI anche all'interno della coalizione. In particolar modo, si è posto l'accento sulla necessità di recuperare fiducia alla politica: ciò è possibile solo eliminando dai propri programmi proposte e promesse irrealizzabili, come nel programma di Fratelli d'Italia e dimostrando con quali risorse si vogliono attuare le proprie proposte. Inoltre, è stato sottolineato che FdI è l'unico partito che non è coinvolto in ipotesi di inciucio. A tal proposito è stato sottolineato che proprio domenica 18 febbraio 2018, la Meloni ha convocato tutti i candidati d'Italia di FdI a Roma per sottoscrivere l'impegno "Io non tradisco", con il quale gli stessi si impegnano a non partecipare a governi diversi dalla coalizione con la quale si sono presentati agli elettori.
Nel corso dell'incontro è giunto anche un messaggio di Massimiliano Carullo, capolista alla Camera, impegnato in altra manifestazione, il quale ha condiviso la necessità di una sinergia Sannio – Irpinia nel segno della collaborazione tra i due territori.

***

Comunica il MoVimento 5 Stelle di Benevento: "Oggi, 18 febbraio, sarà allestito a Benevento un gazebo informativo presso la Chiesa dell’Addolorata in mattinata e lungo il Corso nel pomeriggio. Ad Apice, Paduli e Colle Sannita gli attivisti e i candidati saranno impegnati nell’illustrare nei mercati cittadini i 20 punti per la qualità della vita degli italiani. Alle 11 i candidati saranno a Frasso Telesino e alle 17,30 a Fragneto Monforte. * * * Lunedì 19 febbraio alle ore 15,30 presso il Comitato elettorale di Danila De Lucia (Vico Umberto 32) avverrà la sottoscrizione del patto con cittadini irpini e sanniti. Alle 18,00 presso la sede di «Sannio Report» si svolgerà incontro con gli attivisti. Alcuni candidati saranno poi a Paduli alle 19,30, altri incontreranno un gruppo di famiglie a Contrada Pantano alle ore 20,00".