19 Febbraio, elezioni politiche: note odierne delle liste e dei candidati sanniti

- Politica Istituzioni IlVaglio.it

Giulia Abbate, candidata al Senato nel collegio uninominale Benevento-Santa Maria Capua Vetere parteciperà domani alla presentazione del progetto che vede coinvolto il Dipartimento di Ingegneria dell’Unisannio e la Cybsec Enterprise, una società che opera nel mercato della protezione da attacchi informatici sia nel settore privato che pubblico. “Il Dipartimento di Ingegneria – ha dichiarato Abbate – dell’Ateneo sannita si distingue da anni come eccellenza del mondo accademico, una realtà capace di essere altamente competitiva in molti campi, soprattutto in quello della cyber security. Non a caso uno dei colossi che opera nel campo della sicurezza informatica ha scelto il team diretto dai proff. Aaron Visaggio e Gerardo Canfora per la creazione di un laboratorio di malware analysis a Benevento: vale a dire un luogo in cui è possibile essere in grado di riconoscere e neutralizzare attacchi, infezioni e intrusioni web nelle piccole e medie imprese: uno scenario tutt’altro che lontano che coinvolge tutti, nessuno escluso”. “L’Unisannio – ha proseguito la candidata – offre al territorio una opportunità di formazione in un campo che richiede ed assorbe figure professionali in modo immediato. Un laboratorio preziosissimo di menti e competenze che è talmente qualificato da riuscire ad attrarre investimenti e aziende private sul territorio. Il Dipartimento di Ingegneria è un’eccellenza riconosciuta che la politica ha il dovere di sostenere fornendo all’Ateneo tutti gli strumenti perché si sviluppi e diventi una realtà scientifica sempre più affermata in Italia e nel mondo. Intatti, la squadra diretta dal prof. Aaron Visaggio già collabora a livello nazionale e internazionale con organi istituzionali e forze dell’ordine per la protezione della sicurezza informatica”. “Una fabbrica – ha concluso Abbate - in grado di formare professionalità molto richieste attualmente sul mercato del lavoro, che si sposa con la capacità ad attrarre grossi investimenti e diventa, nell’immediato, una delle strade percorribili per creare posti di lavoro, grandi professionalità e sviluppo del territorio. Una delle mie priorità, qualora avessi l’opportunità di sedere al Senato, sarebbe proprio di incentivare le competenze locali per creare prospettive a medio e lungo termine che possano fare bene al nostro Sannio”.

***
M55, i candidati irpini e sanniti: “Ci impegniamo a dimezzarci gli stipendi da parlamentari. Sfidiamo gli altri candidati a fare lo stesso” Sibilia: dimostrino che non sono attaccati a soldi e poltrone. “I sottoscritti firmatari si impegnano, in qualità di candidati nelle liste uninominali e plurinominali nel collegio Irpinia-Sannio alla Camera dei Deputati e al Senato della Repubblica per il Movimento Cinque Stelle a far votare, con tutto il proprio gruppo parlamentare di appartenenza, una legge che dimezzi le indennità dei parlamentari e introduca la rendicontazione puntuale dei rimborsi spesa”. E' il testo del patto con i cittadini che questa mattina i candidati M5S hanno firmato ad Avellino e che si apprestano a firmare nel pomeriggio a Benevento. A spiegare il senso dell'iniziativa è il deputato uscente Carlo Sibilia, ricandidato al collegio plurinominale Irpinia-Sannio. “Noi chiediamo di applicare le regole che si è dato il Movimento Cinque Stelle a tutti e chiediamo convergenza comune sul dimezzamento degli stipendi. Vorremmo che anche gli altri facciano un patto serio con i cittadini. Dimezzarsi lo stipendio vuol dire non solo rinunciare ai privilegi ma anche dare la possibilità di creare nuove imprese e nuovi posti di lavoro. Non dimentichiamo che con i soldi ai quali il Movimento Cinque Stelle ha rinunciato, 23 milioni di euro, sono state create circa 7mila nuove aziende e 18mila nuovi posti di lavoro. Se anche gli altri si dimezzeranno lo stipendio, tutto questo si moltiplicherà. Dimostrino che la politica è servizio, dimostrino che non sono attaccati ai soldi ed alle poltrone. In questi giorni – prosegue Sibilia – mi sembra che lo sport nazionale sia stato solo quello di offendere il Movimento Cinque Stelle. Ebbene noi oggi diamo l'occasione a tutti i candidati di parlare di cose serie, di parlare si sviluppo, di piccole e medie imprese, di lavoro”.
***
Il Partito Comunista dei Lavoratori (PCL) è presente in queste elezioni nella lista “Per una Sinistra Rivoluzionaria”. Il capitalismo è un sistema fallito. Non ha più niente da offrire ma solo da togliere ai lavoratori e alle lavoratrici. È la dittatura dei capitalisti: una minoranza sempre più ricca, a fronte di una maggioranza sempre più povera. Sarebbe questa la “democrazia”? Ci battiamo “per una sinistra rivoluzionaria”. Una sinistra schierata sempre e comunque dalla parte dei lavoratori, dei precari, dei disoccupati, delle donne, di tutti gli sfruttati. Impegnata a rilanciare e unire le lotte quotidiane di resistenza sociale della classe lavoratrice, e attorno ad essa tutti i movimenti di lotta contro ogni forma di oppressione (sul terreno antirazzista, antifascista, anti imperialista, ambientalista, ecc,).

L’obiettivo primario è sviluppare la coscienza dei lavoratori e dei giovani attorno alla necessità di una rivoluzione sociale. Ricondurre ogni lotta immediata all’unica prospettiva di vera alternativa: quella di un governo dei lavoratori e delle lavoratrici. L’unico governo che possa rompere con il capitalismo e realizzare la vera democrazia: quella che permette alla maggioranza della società di riprendere in mano il proprio destino, a partire dal controllo delle leve fondamentali della produzione della ricchezza. Il nostro obiettivo è realizzare il programma originario della Rivoluzione d’Ottobre.

Il Partito Comunista dei Lavoratori (PCL) investirà ogni voto “Per una Sinistra Rivoluzionaria” a favore di questa prospettiva rivoluzionaria. I comunisti e le comuniste votano “Per una Sinistra Rivoluzionaria”, l’unica che non ha mai tradito i lavoratori.
Alfonsina Palumbo Candidata Collegio uninominale Senato: Campania 01 – 01 Benevento Collegio plurinominale Senato: Campania - Campania 01.