Il MoVimento 5 Stelle cala il poker. Diviene più rotondo il successo elettorale nel Sannio: alla Camera entra l'airolano Pasquale Maglione

- Politica Istituzioni IlVaglio.it

Diviene ancora più rotondo il successo del MoVimento Cinque Stelle nel Sannio alle recenti elezioni politiche. Il 4 marzo scorso, infatti, ha già spedito al Senato Danila De Lucia (dall'uninominale) e Sabrina Ricciardi (dal collegio plurinominale), nonché Angela Ianaro (sempre dall'uninominale) alla Camera: a loro si accompagna, giusto qualche giorno prima dell'avvio della 18a Legislatura, anche l'airolano Pasquale Maglione (Camera dei Deputati), terzo nel listino plurinominale della circoscrizione Campania 2-collegio 01, dietro Carlo Sibilia e Maria Pallini.

E', infatti, del 18 marzo il verbale definitivo delle operazioni dell'Ufficio Elettorale Centrale Nazionale presso la Corte di Cassazione che ha provveduto a sciogliere uno dei nodi con cui l'elettorato è stato impiccato dal famigerato Rosatellum. Si tratta delle “incapienze” (pochi gli eletti rispetto ai posti...), che riguardano la sola formazione grillina, ovvero sei casi di insufficienza di candidati: tre seggi in Campania 1 collegio 1, tre seggi in Sicilia (sempre plurinominale). L'Ufficio, pertanto, ha assegnato i seggi nelle circoscrizioni che hanno capienza di candidati ed in cui la lista ha ottenuto la maggior parte decimale non utilizzata del quoziente circoscrizionale (chiedete agli ideatori della norma qualunque delucidazione: proprio una legge elettorale nata per semplificare il quadro). Ed i sei seggi in questione sono andati alle circoscrizioni Campania 2, Piemonte 2, Calabria, Molise, Toscana, Lazio 1.

Si è poi passati ad analizzare i collegi plurinominali dove selezionare il possibile candidato da eleggere. In particolare, se il collegio presentava più circoscrizioni plurinominali (come il Campania 2) il candidato è stato ricercato a partire dal collegio la cui lista ha riportato la maggior parte del quoziente decimale non utilizzata e, in mancanza, utilizzata. Ebbene, nel collegio Campania 2-01 (quoziente più alto non utilizzato rispetto a 02 e 03) è stato individuato appunto il candidato Pasquale Maglione, atteso che Sibilia e Pallini già risultavano come candidati da eleggere nel medesimo collegio plurinominale.