Celebrato a Benevento il 166° anniversario della Fondazione della Polizia di Stato

- Cronaca IlVaglio.it
il questore di Benevento Giuseppe Bellasssai
il questore di Benevento Giuseppe Bellasssai

Anche a Benevento in piazza San Modesto la Polizia di Stato ha celebrato il 166° anniversario della propria Fondazione. Davanti a rappresentanze dei poliziotti in servizio e in pensione della locale Questura e ad alcuni reparti schierati per la cerimonia, alla presenza di autorità civili e religioise, nonché di parlamentari e sindaci, ha tenuto un discorso il questore Giuseppe Bellassai (clicca per leggerlo integralmente). Sono stati poi letti messaggi augurali di altre autorità, prima dell’esibizione della Compagnia “Balletto di Benevento”.

Questi i poliziotti premiati: Promozione per merito straordinario – Sovrintendente Umberto De Falco: “Evidenziando elevate capacità professionali ed eccezionale coraggio espletava un’operazione di polizia giudiziaria che si concludeva con l’arresto di un uomo che, in preda ad un raptus, dopo aver ucciso con armi da fuoco, quattro persone, ferendone cinque si era posizionato sul balcone sparando, a mo’ di cecchino contro ignari passanti; nella circostanza, giunto sul luogo, esponendosi ad elevato rischio, nel tentativo di salvaguardare l’incolumità di numerosi astanti, veniva attinto all’addome e all’orecchio da colpi di fucile a pompa esplosi dallo squilibrato. Chiaro esempio di abnegazione e senso del dovere. Napoli, 15 maggio 2015.

Encomio solenne – Vice Questore aggiunto Giuseppe De Paola: “Evidenziando spiccate capacità professionali e notevole intuito investigativo coordinava un’operazione di polizia giudiziaria che si concludeva con l’arresto di un cittadino somalo resosi responsabile del reato di istigazione a delinquere finalizzata al terrorismo islamico”. Campobasso, 9 marzo 2016.

Encomio solenne – Sovrintendente Capo Luigi Voccola: “Evidenziando spiccate capacità professionali e notevole determinazione operativa espletava un intervento di soccorso pubblico a favore di una donna anziana che, a bordo della propria automobile, percorreva una strada statale nel senso contrario a quello di marcia creando grave pericolo per la circolazione e per gli utenti della strada”. Benevento, 5 marzo 2016.

Encomio solenne – Sovrintendente Gianni Nardone: “Evidenziando spiccate capacità professionali e notevole coraggio espletava un intervento di soccorso pubblico che consentiva di arrestare la marcia di un’autovettura, il cui anziano conducente percorreva contromano la Statale 7 'Appia', in presenza di intenso traffico veicolare”. Benevento, 23 maggio 2015.

Encomio – Vice questore Emanuele Fattori: “Dirigeva un’indagine di polizia giudiziaria, che consentiva di assicurare alla giustizia gli autori di varie rapine commesse con l’uso di sostanze soporifere. Evidenziava, nella circostanza, notevole intuito investigativo e capacità professionale”. Roma, 6 giugno 2014.

Encomio – Commissario Capo Andrea Monaco: “Evidenziando capacità professionali ed intuito investigativo dirigeva un’operazione di polizia giudiziaria che culminava con l’arresto di un pluripregiudicato, responsabile di tentato omicidio”. Gela, 23 ottobre 2915.

Encomio – Ispettore Superiore Pasquale Maturo: “Evidenziando notevoli capacità professionali, libero dal servizio, si distingueva in una attività di polizia giudiziaria, che si concludeva con il rintraccio ed il deferimento all’Autorità Giudiziaria di un soggetto, responsabile di omissione di soccorso dopo aver causato un incidente stradale con feriti. Statale 372 'Telesina', direzione Caianello km.43,700”.

Encomio – Assistenti Capo Coordinatore Massimo Minicozzi e Giuseppe Saccone: “Evidenziando notevoli capacità professionali, si distingueva in una attività di polizia giudiziaria, che si concludeva con il rintraccio ed il deferimento all’Autorità Giudiziaria di un soggetto, responsabile di omissione di soccorso dopo aver causato un incidente stradale con feriti. Statale 372 'Telesina', direzione Caianello km.43,700”.