Inquinamento dei fiumi - Mentre la Procura torna a indagare incontro a Napoli per il depuratore che a Benevento non c'è

- Politica Istituzioni IlVaglio.it
Il fiume Calore a Benevento
Il fiume Calore a Benevento

Dopo la nuova indagine giudiziaria sulla vergognosa condizione della città di Benevento, priva di un sistema di depurazione delle acque reflue, con le fogne che scaricano direttamente nei due fiumi che la percorrono, emersa nelle scorse ore (clcca e leggi l'articolo sul Vaglio.it), il sindaco di Benevento, Clemente Mastella, ha fatto diramate la seguente nota dall'ufficio stampa del Comune: "Si è tenuto stamani, presso la sede dell'Assessorato all’Ambiente della Regione Campania un incontro tra il sindaco di Benevento, Clemente Mastella, e il commissario straordinario di Governo (di cui al DPCM del 26.4.2017) Enrico Rolle.

L’incontro, già programmato da tempo e calendarizzato alla data odierna, è servito a confermare l'iter giuridico-amministrativo già stabilito dalle parti per la realizzazione dell'impianto di depurazione del Comune di Benevento. Le parti, nel corso dell’incontro odierno, hanno in particolare provveduto a concordare le misure necessarie per accelerare i tempi e i termini della realizzazione della suddetta opera al fine di garantire la tutela sanitaria e ambientale della comunità della città di Benevento".

Com'è noto, data l'incapacità di tutte le amministrazioni comunali che si sono susseguite nei decenni scorsi di realizzare questo fondamentale sistema di depurazione, indispensabile per poter annoverare la città tra i luoghi civili proprriamente detti, la competenza per la realizzazione del depuratore è passata a un organo commissariale.