Lettere aperte da Benevento ai sommi leader, tra il viale del tramonto e il ritorno al futuro

- Opinioni di Giovanni Festa

Una lettera, 'aperta' come si suole dire. Non c'è niente di meglio che esternare sentimenti messi a dura prova da una particolare circostanza, piacevole o spiacevole che sia, attraverso la corrispondenza. Che ha (aveva) il pregio di favorire una interlocuzione diretta, ancorché privata, fra due soggetti in vena di comunicare fra di loro e comunicarsi 'cose', pensieri, impressioni, sfoghi, consolazioni, consigli, notizie, saluti, eccetera. Si prendeva il foglio, lo si imbustava, un francobollo e via. Ed il dialogo, il contenuto, la sorpresa, la scoperta, il piacere, il fastidio, eccetera rimanevano fra pochi, mittente e destinatario.

Oggi no. Per carità: oggi le lettere si scrivono ancora. Hanno il medesimo valore: dirsi qualcosa, in un rapporto a due. Ma rispondono non più ad una logica personale, perché sfondano il perimetro di tale aspetto avvertendo la necessità che il personale (il politico) divenga pubblico. Per i motivi più disparati. Quindi, non si scrive per sé stessi e l'altro, ma per i tanti o pochi che all'esterno leggeranno tale deflagrazione dell'autostima.

Capita così che il lettore-voyeur con la complicità dell'estensore scopre:

fastidiosi disturbi psicofisici: “Caro Beppe, ho la testa in fiamme. Sono tre notti che dormo poco, vagando per casa tra sconforto e incredulità”*

devozione confessabile: “Quelle che leggerai di seguito sono poche righe scritte con il cuore”**

divagazioni oniriche: “Oggi pensavo a Dario Fo”*

partecipazione emotiva: “Oggi Ti viene restituito, ciò che ingiustamente, negli ultimi anni ti era stato tolto”**

fine dell'idolatria: “Tu ci definisti un giorno 'eroi'”*

prosecuzione dell'idolatria: “ Oggi Ti viene restituito, ciò che ingiustamente, negli ultimi anni ti era stato tolto”**

confessioni politiche: “Certo, lo so: il M5S è post-ideologico”*

certezze politiche: “Milioni di italiani..., come me del resto, hanno ritenuto la Tua presenza essenziale per il proseguo elettorale del nostro partito”**

picchi di elevata poesia: “E nell’ombra assorto vigila Silvio Berlusconi”*

picchi-bis di elevata poesia: “ Il tuo sorriso, quello che sono certa avrai avuto stampato sul tuo volto, è un sorriso di speranza per loro”**

citazioni bibliche: “In nome di tutto quello che insegno ai miei allievi non posso tacere”*

citazioni profetiche: “Guarderai avanti sognando un Paese veramente libero “**

§§§

Messale:

* Prima lettura: dalla prima lettera di Nicola Sguera a Beppe Grillo

** Seconda lettura: dall'ennesima lettera di Nunzia De Girolamo a Silvio Berlusconi

Breviario laico:

* Viale del tramonto della politica?

** Ritorno al futuro della politica?