Le scuole del De La Salle non chiuderanno: raggiunta l'intesa. I docenti pagheranno il prezzo più caro

- Scuole Università IlVaglio.it

Il De La Salle di Benevento non chiuderà e i corsi di studio delle scuole d'infanzia, elementari, medie e superiori continueranno. A darne notizia, stamattina, è stata la pagina locale del 'Mattino' che riporta l'esito di una riunione tenutasi ieri. Vi hanno partecipato un rappresentante della Curia Arcivescovile (privata proprietaria delle scuole e dell'immobile in cui si trovano), un rappresentante dei genitori, un altro della direzione didattica, i docenti e un rappresentante del sindacato Uil. Non ci sarà la paventata e improvvisa chiusura di tutte le scuole, fatta balenare a giugno dalla proprietà, cioè, alla fine dell'anno scolastico e che aveva sconcertato e preoccupato tutte le famiglie interessate, vuoi per motivi di lavoro, vuoi per motivi di continuità didattica e di frequenza (vedi articolo del Vaglio.it).

A pagare il prezzo più alto dell'accordo sono stati gli insegnanti, assunti a tempo indeterminato, che si dimetteranno per essere poi riassunti a tempo determinato e con una decurtazione dello stipendio del 30% sull'attuale. Quest'ipotesi era già emersa nelle scorse ore. Nell'articolo invece nulla si dice di un possibile aumento delle rette per le famiglie, rimedio pure ipotizzato nei giorni scorsi nei quali anche i genitori degli alunni di sono pubblicamente fatti sentire (leggi).

In settimana si formalizzerà l'accordo che nelle intenzioni della Curia in pochi anni dovrebbe far recuperare il deficit finanziario, in tal caso i contratti a tempo determinato per i docenti dovrebbero ridiventare a tempo indeterminato.

Fin qui i fatti esposti. Rimane però tutta da recuperare la credibilità della Curia beneventana e dell'istituzione De La Salle. Per una volta soltanto, l'ottenimento di condizioni più favorevoli di gestione, par la proprietà, potrà scaturire agitando - com'è accaduto e a fine anno - lo spauracchio di una cessazione dell'attività.

Non potrà accadere di nuovo in futuro, nel quale anzi il De La Salle - riaperte le iscrizioni per ogni ordine e grado d'istruzione - dovrà fare di tutto per assicurare e tranquillizare le famiglie: sia sulla propria raggiunta solidità finanziaria (improvvisamente resa nota in tutta la fragilità e gravità) che sull'affidabilità didattica del proprio servizio scolastico nel tempo, per corsi che in alcuni casi, come il liceo, hanno durata quinquennale.
***
Nel pomeriggio è poi giunto il Comunicato in merito del De La Salle che di seguito pubblichiamo: "Fumata bianca per l'Istituto De La Salle.Oggi si continua a scrivere la storia, perché l'Istituto De La Salle continua il suo percorso educativo. Si è concluso con un accordo definito e formalizzato l' annunciato incontro tra docenti e sindacati finalizzato a tenere aperte le porte della scuola. Accanto all'impegno dichiarato da parte delle famiglie questo accordo è testimonianza di credibilità e di grande amore per tutti gli alunni, piccoli e grandi.

Non suonerà l'ultima campanella. L'ansia e il pessimismo più volte sbandierati ormai cedono il posto alla gioia e all'ottimismo, perché (ri)partire significa restituire fiducia ad un progetto educativo unico e irripetibile nella storia di Benevento e non solo. Lavoreremo per l'infanzia e l'adolescenza rinnovando l'alleanza con le famiglie ma anche con le Istituzioni che ci sono state vicine. Un sincero ringraziamento a quanti hanno creduto nella forza della speranza". L'Istituto De La Salle.