Lonardo Mastella: "Salvini alza la voce e fa bene". La strumentale politica ai margini di un discorso di solidarietà e civiltà

- Politica Istituzioni IlVaglio.it

Sarà che la nazionale italiana non c'è, ai Mondiali di calcio russi, mentre quella francese ha un tasso di gioventù e talento che per adesso gli azzurri possono solo sognare. Sarà per questo recondito motivo, di una presenza 'giusta' e un'assenza altrettanto 'giusta' sul proscenio calcistico più importante, che lo sciovinismo nazionale ha inteso cogliere nelle parole d'Oltralpe una forma – e certo non lieve - di ingiuria verso il nostro (...loro) Paese. Le vergini vestali delle istituzioni patrie hanno patito l'affronto del sentirsi terra appellata come “cinica ed irresponsabile”, addirittura “vomitevole”, nel recente trattare con piglio maschio le vicende migratorie (caso 'Aquarius').

A questo partito muscolare s'è di recente, non senza sorpresa, iscritta anche Lonardo Alessandrina, senatrice della Repubblica in quota Forza Italia. Il solito 'post' social – ripreso da Ottopagine - ce la fa scoprire (?) allineata sulle posizioni del ministro dell'Interno: “Tutti ad attaccare L’Italia per la vicenda della nave Aquarius , inaudito!!!!!!! Macron che ci offende in quel modo, dicendo che siamo vomitevoli e cinici Ma come si permette!!!!!! Chiedesse scusa ad una nazione che ha dato il maggior contributo all’accoglienza dei migranti. A tutto c’è’ un limite. Ora Salvini, sta alzando la voce? Fa bene , perché noi siamo pieni di migranti in ogni luogo".

Si parla, ovviamente, della stessa Lonardo che, un tempo, ricordava “l'amaro prezzo che, insieme a mio marito (Clemente Mastella, ndr), stiamo pagando per la difesa dei valori cattolici in politica”, e ne ribadisce in sottofondo il contesto proprio nel giorno (festività di Sant'Antonio) in cui l'Arcivescovo di Benevento, monsignor Felice Accrocca, ricorda (Gazzetta di Benevento) come “sulla sorte dei disperati chi costruisce le fortune elettorali, lo fa compiendo un'azione fortemente immorale”.

Ecco, la casualità di due dichiarazioni forma un puzzle nel quale non si fa fatica a comprendere quale sia il pezzo che non combacia e che per una manciata di like una volta di più relega una certa e strumentale politica ai margini di un discorso di solidarietà e civiltà.