L’impianto di Sassinoro non è sospeso. Respinto un altro ricorso del Comune

- Ambiente Sanità IlVaglio.it

Scrive l'ufficio stampa di New Vision la società che vuole realizzare un impianti di compostaggio a Sassinoro, contestato da comitati, associazioni ed enti locali: Dopo aver parlato per giorni di una sospensione dell’attività per la realizzazione dell’impianto di compostaggio, il Comune di Sassinoro si smentisce chiedendo invano, lo scorso 21 giugno 2018, al TAR Campania la sospensione della realizzazione dell’impianto di compostaggio della New Vision srl. Il Comune, secondo quanto risulta da atti, ha chiesto la sospensiva al TAR proprio perché il Consiglio di Stato, con l’ordinanza n. 2591 dell'8/06/2018, diversamente da quanto affermato, non aveva mai disposto la sospensione della realizzazione dell’impianto. In ogni caso il TAR Campania, con decreto dello stesso 21 giugno 23018, ha rigettato nuovamente la richiesta di sospensiva del Comune di Sassinoro.

E’ evidente che le notizie diffuse dal Comune di Sassinoro nei giorni scorsi sull’impianto sono state smentite dai fatti. Ed è altrettanto evidente che il Comune, nel momento stesso in cui le divulgava, sapeva perfettamente di diffondere un’inesattezza con il risultato di alimentare l’ingiusto pregiudizio al diritto all’informazione dei cittadini. La New Vision srl sta predisponendo in proposito iniziative per far conoscere alla popolazione le reali caratteristiche del proprio impianto e rassicurarla, con dati tecnico-scientifici, dell’assoluta inesistenza di implicazioni ambientali e territoriali da più parti infondatamente ventilate.