Il sito del Comune di Benevento dà una composizione errata del Consiglio o non si raccapezza per i troppi passaggi di campo

- Cronaca IlVaglio.it

Magari c'è l'ultimo ingresso in ordine di tempo, ma non gli aggiustamenti precedenti: davvero un mistero, inspiegabile. Chiunque volesse orientarsi per mera curiosità, anche, sulla mappa geografica del Consiglio comunale di Benevento certo farà a meno di sfogliare le pagine del sito web dell'Ente. Dove alla voce della composizione del parlamentino di palazzo (Mosti) viene rimandato un quadretto iconografico dei vari gruppi piuttosto... allegro. Ci sono gli ultimi arrivi Lombardi e Mollica, correttamente inserite in FI e M5S, ma – ad esempio – troviamo ancora nelle appartenenze d'origine Mimmo Franzese (Lista Mastella), Antonio Puzio (Forza Italia), Angela Russo (Noi Sanniti per Mastella), che risulterebbero “Moderati” di ritrovata autonomia, come hanno avuto modo di dichiarare a tutti gli organi di informazione. O non è così, ed hanno fatto finta?
Lo stesso dicasi per Delia Delli Carri, che avrebbe lasciato la Lista Mastella a gennaio 2018, evidentemente senza comunicarlo al webmaster.

E Pina Pedà? Sul sito è ancora abile ed arruolata con il gruppo Noi Sanniti con Mastella, eppure pare faccia parte del Misto per divergenze in tema di mensa scolastica oltre un anno e mezzo fa... Di Annalisa Tomaciello s'è letto a maggio scorso dell'adesione al gruppo consiliare mastelliano, ma risulta ancora in forza all'Udc con cui è stata eletta al Consiglio.

Il centrosinistra, inoltre, è più consistente sul foglio del computer che fra i banchi consiliari, Conta ancora su Luigi Scarinzi nel Pd, quando invece l'ex assessore è dato nel coordinamento provinciale di Forza Italia sin dal novembre 2017. Destinazione 'azzurra' che s'è rivelata luogo d'approdo (settembre 2017) anche per Vincenzo Sguera, partito invece dal porto di Benevento Popolare dove è ancora alla fonda, per www.comune.benevento.it. E chissà che non sfugga ancora qualcosa, in questa magmatica (e scivolosa) materia...