I protagonisti del servizio di pulizia a Benevento parlano e ricevono onori: la città sempre più sporca - Fotogallery

- Politica Istituzioni IlVaglio.it

Se la curiosità spinge a 'navigare' sul sito del Comune d Benevento, ebbene, sulla pagina d'apertura (“homepage”...) ancora spicca la “soddisfazione di Mastella per la conclusione del confronto fra Asia ed organizzazioni sindacali”. E' il testo di una nota diffusa alla stampa nella quale il sindaco ricorda come la composizione di tale vertenza – per un “epilogo che sicuramente va ascritto anche al ruolo di mediazione assunto dall’Amministrazione comunale” - comporterà, “ovviamente, una maggiore efficienza e capacità organizzativa da parte dell’Asia Spa”.

Se la curiosità spinge, ancora, a navigare sui siti di informazione locale, ebbene si verrà edotti sulla recente nomina di “Donato Madaro, Amministratore unico di Asia Benevento S.p.A., società in house providing del Comune di Benevento” a “componente del Consiglio Direttivo Ambiente di Utilitalia, Federazione che riunisce oltre 500 Aziende operanti nei servizi pubblici, dell'Acqua, dell'Ambiente, dell'Energia Elettrica e del Gas”.

Infine, se la curiosità si spinge fino a comprendere il destino dei lavoratori Asia così come rimodulato nell'accordo sottoscritto lo scorso 19 giugno (quello cui fa orgoglioso riferimento il sindaco; quello con l'amministratore gratificato della citata nomina), ebbene, si leggerà dell'introduzione di “un nuovo modello organizzativo e gestionale della prestazione lavorativa degli addetti” e pure dell'attivazione “di un progetto di produttività o premio di risultato” in luogo di “indennità di presenza o premio/presenza (correlato alla mera presenza al lavoro)”...

Tali sono i presupposti più recenti a un'osservazione, anche superficiale, di Benevento.

Certo devastata dalla maleducazione (a dir poco) di cittadini, residenti e no – in tutta evidenza (!) lenita da telecamere o ricognizioni varie delle forza di polizia locali -, certo sollevata dalla indubbia efficienza in termini di sgombero della 'monnezza' da parte dell'Asia:

- coi suoi lavoratori inquadrati in un nuovo modello organizzativo e quindi troppo impegnati a comprenderlo piuttosto che a spazzare;

- col suo amministratore unico impegnato ad entrare in consigli direttivi piuttosto che a dirigere banali operazioni quali la diuturna pulizia di siti infestati;

- con l'ente proprietario, attraverso il sindaco Mastella, soddisfatto di efficienza e capacità organizzativa a mezzo note stampa molto distanti dalla realtà dei luoghi.

Uno dei quali, sorta di simbolo della città-giardino più volte chiamato ai (dis)onori delle cronache, sono gli spazi verdi (di bile) intitolati a Luigi Piccinato sulla sommità del viale degli Atlantici. Immagine copertina della città dei festival, rappresentazione ormai 'vichiana' di incuria e degrado.
*
Attraverso una modesta e recente galleria di foto (vai alla Fotogallery), ci si può inoltrare per una amena passeggiata.