Il 'De La Salle' in acque agitate, l'Agesc perplessa per il cambio della dirigente

- Scuole Università IlVaglio.it

Scrive Nunzia Cesare presidente del Comitato provinciale di Benevento dell'AGESC (Associazione genitori scuole cattoliche): Apprendiamo dalla stampa delle determinazioni della Curia in merito al cambio della dirigenza dell’Istituto De La Salle. Prendiamo atto con compiacimento che nella scelta della nuova Dirigente si sono tenuti presenti criteri di alta professionalità, dal momento che la Dr.ssa Maria Buonaguro è Dirigente dalle note capacità professionali, oltre ad essere donna fortemente impegnata sul versante culturale, circostanze queste che rappresentano senza dubbio una garanzia per il futuro della scuola (come gestore dell'Istituto è stato inoltre nominato Don Donato D'Agostino, già parroco di Fragneto Monforte, NDR). Purtuttavia, non può sottacersi lo sgomento che la notizia ha destato nelle famiglie, dal momento che nei recentissimi incontri svoltisi presso il Seminario Arcivescovile tra le stesse ed il delegato dell’Arcivescovo, Don Enrico Iuliano, non si era fatto cenno alcuno ad un cambio dei vertici della scuola ed erano state date ampie rassicurazioni circa il perseguimento di criteri di continuità

L’AGESC, in rappresentanza dei genitori, ha seguito da vicinissimo le vicende che hanno visto coinvolta negli ultimi mesi la scuola, perseguendo caparbiamente tutte le strade possibili perché non vi fosse il triste paventato epilogo, scongiurato poi in extremis.

Un ruolo fondamentale in questo percorso ha avuto in particolare la Dirigente Raffaella Iacovelli, la quale, unitamente al corpo docente ed al suo staff, ha traghettato la scuola egregiamente attraverso acque turbolente e la ha condotta ad un approdo sereno. Alla dirigente Iacovelli l’AGESC vuole esprimere la sua vicinanza ed un sentito ringraziamento per avere svolto il suo ruolo in maniera egregia, garantendo un clima sereno e fattivo nella scuola e mettendo sempre in campo quei valori dell’accoglienza e della vicinanza che, ancor prima di destinare ad altri, ogni comunità, soprattutto di ispirazione cristiana, dovrebbe possedere al suo interno. Non solo: la Dirigente Iacovelli ha raggiunto anche traguardi importanti, con il riconoscimento all’Istituto del corso di liceo breve quadriennale, unico liceo classico della provincia di Benevento ed una delle cento scuole in tutta Italia.

I genitori, pertanto, si interrogano sul perché di questo cambio di reggenza, del quale sarà nei prossimi giorni chiesta contezza a chi di dovere, e manifestano grossa preoccupazione in merito alla possibilità che lo stesso preluda ad un rinnovamento integrale della classe docente. Sarebbe veramente una beffa per docenti che, insieme alla dirigente ed alle famiglie, al fine di salvare l’Istituto, hanno assunto determinazioni svantaggiose per se stessi, accettando dei rischi a fronte evidentemente di espresse, ancorchè verbali, rassicurazioni, da parte della Curia.

Un sentito ringraziamento va pure a Don Pietro Florio, il quale ha svolto il ruolo di gestore e che è sempre stato vicino ai ragazzi ed alle famiglie, e a Don Biagio Corleone, il quale con abnegazione si è dedicato alla Segreteria, mettendosi sempre a disposizione delle famiglie per ogni necessità.

Per quanto riguarda i docenti, siamo certi di ritrovarli il prossimo anno e li rassicuriamo che, se così non fosse, saremo i primi a chiedere le dovute spiegazioni.