Perché per 20 mesi ha riaperto il ponte San Nicola? Mastella non risponde alla domanda decisiva

- Politica Istituzioni IlVaglio.it

I sopralluoghi e la successiva conferenza stampa del sindaco Clemente Mastella sul tema “Ponti chiusi a Benevento” non ha riservato alcuna sorpresa: l'occasione si è rivelata più 'ufficiale' semplicemente per ribadire quanto attuato nei giorni scorsi per interposto dirigente. Le cronache tutte, infatti, rilevano soprattutto la correlazione ormai nota all'intera penisola fra “disagio procurato/disgrazia evitata”, stavolta espressa nel conforto di un contorno d'assessori e consiglieri e dirigenti del Comune di Benevento, disposti a corona a far da spalla, quasi a corroborare istituzionalmente il concetto prima ricordato e la conseguenziale incertezza su tempi che potrebbero anche non essere brevi, al punto di suggerire uno studio – l'ennesimo – per un efficace piano traffico che aspiri a trasformare l'imbuto di Ponticelli in un'autostrada a quattro corsie.

Se per l'impossibile, insomma, ci si sta attrezzando, preme solo rilevare che Mastella ha battuto sul tasto delle verifiche da effettuare, prudenzialmente, dopo aver sentito esperti dell'ateneo e soprattutto il suo dirigente tecnico Maurizio Perlingieri, di cui ha sottolineato la specificità professionale: ingegnere strutturista.

Perlingieri ha vinto apposito e tormentato concorso al Comune il 21 dicembre 2016 (leggi: http://www.ilvaglio.it/article/4738/comune-di-benevento-giunge-a-conclusione-il-concorso-per-dirigente-di-area-tecnica-prove-e.html );

i lavori post-alluvione sul ponte San Nicola si sono conclusi il 17 dicembre 2016 (leggi: http://ilvaglio.it/article/4710/respira-il-traffico-cittadino-riaperto-al-transito-il-ponte-sul-torrente-san-nicola.html );

l'esecutivo mastelliano non si è sottratto alla logica dell'autocelebrazione per la rapidità degli stessi (leggi: http://ilvaglio.it/article/4679/benevento-dal-sindaco-burlone-all039assessore-spaccone-la-giunta-mastella-in-ritardo-sui-t.html ).

Tre fatti messi in relazione fra di loro producono come risultato, però, solo opportuno silenzio in conferenza stampa. Ma, se appena oggi il Comune ha un tecnico così specializzato - che prima “non avevamo” e che giustamente oggi segue nelle sue valutazioni (il consiglio della chiusura al traffico del ponte) - su cosa hanno camminato i radi pedoni e le tante automobili e gli altrettanti mezzi pesanti per una ventina di mesi fino ad agosto 2018? Su una struttura comunque a rischio nonostante le inaugurazioni sempre col contorno di assessori e consiglieri a corroborare, eccetera eccetera? Ovvero, per dirla con il Mastella giustamente prudente: se “la polemica montata sulla sua chiusura non rende ed è inopportuna “ (da Gazzetta di Benevento), domandarsi perché i ponte S. Nicola sia stato riaperto aizzerebbe gli animi o costituirebbe un ragionevole dubbio?