Procedimento disciplinare del Comune di Benevento contro Corona, dopo le denunce di Altrabenevento

- Politica Istituzioni IlVaglio.it
Gabriele Corona e Sandra Sandrucci
Gabriele Corona e Sandra Sandrucci

Scrivono per il Coordinamento dell'associazione Altrabenevento Sandra Sandrucci e Vincenzo Fioretti: Il Dirigente del Comune di Benevento, Alessandro Verdicchio venerdì scorso ha inviato a Gabriele Corona, dipendente dell'Ente, la "Contestazione di addebito per inizio del provvedimento disciplinare" per il contenuto del comunicato inviato alla stampa, nella qualità di presidente dell'associazione Altrabenevento, lo scorso 3 agosto. Corona aveva segnalato che la Determina n. 379 del Settore Servizi al Cittadino con la quale è stata aggiudicata la gara di appalto per i servizi cimiteriali, non era stata pubblicata all'Albo Pretorio e che lo stesso atto visionabile sul sito dell'Ente nella sezione "Amministrazione Trasparente", era confuso, frettoloso, pieno di errori e mancante delle parti relative alla decisione dirigenziale, all'impegno di spesa e all'attestazione di pubblicazione.

Verdicchio ritiene che quelle "affermazioni sono false" ma non denuncia il presidente di Altrabenevento per diffamazione, si limita a sanzionarlo come dipendente comunale contestando per quel comunicato 12 diverse violazioni al codice disciplinare per le quali è previsto il licenziamento o, in subordine, la sospensione dal servizio fino a sei mesi.

Questo provvedimento è sbagliato nella forma e nella sostanza, perché quella Determina era effettivamente piena di omissioni ed errori come anche i giornalisti hanno potuto verificare, dato che la versione integrale fu allegata al comunicato di Altrabenevento del 2 agosto 2018.

Il tentativo di far tacere Gabriele Corona con i provvedimenti disciplinari chiesti più volte dal sindaco Mastella, è ridicolo perchè non sarà certamente la firma in calce ad un comunicato a mettere il bavaglio ad Altrabenevento che continuerà ad occuparsi della mensa scolastica, di Soget e della censurabile riscossione dei tributi, del Concorso per il dirigente alle Finanze, della crisi idrica-appalti, del processo Medea e delle assunzioni alla Gesesa, di Asia-rifiuti e consulenti, dell'utilizzo del bene confiscato alla camorra, di mobilità e inquinamento dell'aria, di centrali elettriche ed eolico selvaggio, di depuratore e tutela dei fiumi, di Città Spettacolo vilipesa, del romanzo "Mastella, i serpenti e i conigliette" e dei fondi per la riqualificazione delle periferie dirottati per l'affare casertano sul Terminal Bus.