L'Asia spiega la mancata raccolta dei rifiuti in alcune zone: ulteriori criticità andranno ad aggiungersi a quelle già in atto

- Politica Istituzioni IlVaglio.it

Scrive l'amministratore unico di sia Spa, Donato Madaro: "Oggi (11 settembre, Ndr) si sono ancor più manifestati gli effetti sulla raccolta cittadina delle criticità segnalate nei giorni precedenti. Infatti a causa dei rallentamenti dovuti alla diminuzione dei flussi verso il termovalorizzatore di Acerra si sono accumulati ritardi notevoli nelle operazioni di scarico da parte dei mezzi dell’ASIA, che, dopo una lunga attesa, sono riusciti a scaricare i rifiuti nel pomeriggio. Ciò non ha consentito di effettuare il secondo giro di raccolta del turno mattutino, pertanto non si è potuto completare la raccolta nelle seguenti zone: Capodimonte zona via San Giuseppe Moscati, via Città dello Spettacolo, c.da Fontana Margiacca; Viale Mellusi zona Chiesa dei Cappuccini via F.M. Guidi e strade circostanti, Via Vanvitelli, via Marmorale, via Solimene e strade circostanti; Pacevecchia zona insediamento IACP e zona Via Dalla Chiesa e strade circostanti; Zona Via Torre della Catena, strade circostanti la stazione Appia e Chiesa SS. Cosma e Damiano. Per il turno serale la raccolta porta a porta sui percorsi della zona B (Rione Libertà e Rione Ferrovia) non dovrebbe manifestare ritardi o mancati completamenti, salvo evoluzioni negative al momento non prevedibili che possono verificarsi in qualsiasi momento nelle varie fasi del ciclo.

Il probabile riempimento a fine turno dei veicoli adibiti alla raccolta senza possibilità di scarico potrebbe comportare il ritardo nella raccolta della frazione organica nel turno antimeridiano di domani mercoledì 12 settembre. Ulteriori criticità vanno ad aggiungersi a quelle già in atto a seguito della ridotta capacità di ricezione di altri impianti fornitori di questa Azienda per altre tipologie di rifiuti. Permane quindi lo stato di disagio preannunciato nei giorni scorsi per eventi che sono indipendenti dalla volontà di questa Azienda, che sta compiendo ogni sforzo per ridurre i disservizi all’utenza, alla quale d’altronde va dato atto di non esasperare il già difficile momento che vive la gestione dei rifiuti nella nostra città".