Arrestato in flagranza di reato per droga un dipendente di Asia Benevento

- Cronaca IlVaglio.it

Questa mattina, poco dopo le sette, i Carabinieri della Compagnia di Benevento, nel corso del normale servizio d’istituto erano in Contrada Capodimonte. Dopo una breve osservazione notavano un Piaggio Porter dell’ASIA con un operaio a bordo che assumeva atteggiamenti sospetti in quanto veniva avvicinato fugacemente da un utente della strada, il quale si allontanava frettolosamente. L’uomo appena ha scorto la macchina dei Carabinieri ha mostrato agitazione tentando di dileguarsi. L’operaio - ricorda la nota diffusa alla stampa - è un giovane beneventano del 1992 con all’attivo già qualche vicenda giudiziaria per spaccio di sostanze stupefacenti. I militari lo hanno fermato ed avviato un accurato controllo. Nelle mani l’uomo tentava di occultare un involucro di cellophane con all’interno circa cinque grammi di eroina, mentre nel suo marsupio i Carabinieri rinvenivano altri due dosi di eroina ognuna della quali dal peso di circa cinque grammi oltre ad un bilancino di precisione, vari rintagli di cellophane e la somma in contanti di 45 euro in banconote di piccolo taglio, posto tutto sotto sequestro. Il giovane è stato arrestato per spaccio di sostanze stupefacenti, il magistrato di turno della Procura della Repubblica di Benevento, ha disposto che il giovane venisse ristretto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione a sua disposizione.

In proposito, l’amministratore unico di Asia Benevento Spa, Donato Madaro, comunica: "In data odierna il nucleo operativo Carabinieri di Benevento ha notificato un provvedimento con il quale è stato reso noto che un lavoratore dell’Asia è stato arrestato in flagranza di reato di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. L’Asia ha immediatamente dato seguito alla sospensione del lavoratore dal servizio ed avviato tutte le procedure al caso previste e ricorrenti in casi di gravi mancanze disciplinari, riservandosi ogni ulteriore azione posta a tutela della propria immagine". L'uomo, un trentenne beneventano, è ora agli arresti domiciliari. Nel corso in una perquisizione è stato trovato in possesso pure di un bilancino di precisione.