Vetri infranti e porta scardinata, danneggiata la sede PD di Montesarchio

- Cronaca IlVaglio.it

Ignoti nella notte hanno danneggiato da sede del Circolo PD di Montesarchio in Via Roma. Sono stati infranti i vetri del portone d'ingresso a sua volta scardinato. non sono stati denunciati altri danni. Non è ancora chiara la matrice del gesto. La Federazione Sannita del Partito Democratico, tramite il suo segretario Carmine Valentino, in una nota odierma "esprime vicinanza e solidarietà alla Comunità democratica di Montesarchio la cui sede del circolo è stata, nella notte, oggetto di un vile atto vandalico. Purtroppo, si tratta di un episodio non isolato. Altri ne sono accaduti negli ultimi tempi, nella nostra provincia come nell’intero paese.

Atti ed episodi che tuttavia non scalfiscono il difficile lavoro svolto quotidianamente sul nostro territorio, né intimoriscono i Democratici caudini e sanniti. Amici e compagni portatori di senso civico, autentica passione politica e tanta buona volontà. Però il linguaggio pubblico si è incattivito oltremisura, a tratti risulta persino incarognito. Fermarsi e riflettere è dovere di tutti, soprattutto della Politica, quella che unisce e non divide, quella del rispetto delle regole e della dignità umana. Quella che dice «No» ad ogni forma di violenza, intolleranza e discriminazione. Nel riporre, come sempre, la massima fiducia nell’operato delle forze dell’ordine affinché siano individuati al più presto i responsabili di tali atti, ribadiamo come il Partito Democratico non si faccia intimorire da niente e da nessuno".

Al segretario s'affianca, con una nota, anche il consigliere regionale Erasmo Mortaruolo: "Siamo tutti uniti attorno alla cara comunità di Montesarchio e ai simpatizzanti del Partito Democratico dopo il vile atto intimidatorio accaduto questa notte. La nostra è una provincia abituata al dialogo e al confronto, non certo a insulti o addirittura attentati ai partiti. Il gravissimo atto accaduto a Montesarchio inquina la corretta dialettica democratica che è per noi elemento imprenscindibile. Le azioni intimidatorie non fermeranno la nostra azione improntata sul confronto, il dialogo, l'integrazione e la coerenza. Al coordinatore di circolo, a tutti gli iscritti, al sindaco Damiano e all'intera comunità vanno la vicinanza personale e della Regione Campania. A tutti noi il compito di difendere questo prezioso impegno per la democrazia e la libertà".

Così, invece, si è espressa Assunta Tartaglione, segretario regionale del Pd campano: "Un abbraccio a tutti gli iscritti, al segretario Luigi Parente e alla comunità democratica di Montesarchio per il vile atto vandalico con il quale è stata devastata la sede del circolo cittadino. Purtroppo si tratta dell’ennesimo episodio di questo tipo, nel Sannio, in Campania e in Italia, frutto di un clima di odio, di intolleranza e di violenza che va fermato al più presto.
Spetterà alle forze dell’ordine fare chiarezza sull’accaduto e individuare i responsabili, ma tocca alla politica ribadire con forza che colpendo una sede di partito si limita il confronto e il dibattito, che sono alla base della nostra democrazia. Siamo vicini al Pd di Montesarchio e a tutto il partito sannita che, siamo certi, andrà avanti con ancora maggiore determinazione e coraggio nel lavoro che svolge quotidianamente sul territorio".